5 prodotti per la cura della pelle da non usare mai insieme

La nostra skin care quotidiana e la nostra beauty routine si arricchiscono giorno dopo giorno di nuovi prodotti, proposti dai tanti brand che si occupano di cosmesi: impara quali sono però le combinazioni di eccipienti e prodotti che si dovrebbero sempre evitare.

Pubblicato da Maria Teresa Moschillo Martedì 10 febbraio 2015

dry_skin_care
Scopri 5 prodotti per la cura della pelle da non usare mai insieme, onde evitare spiacevoli irritazioni e problematiche che si ripercuotono sul benessere dell’organismo e sulla nostra bellezza. Se è vero infatti che la nostra skin care si arricchisce sempre più di prodotti nuovi ed estremamente vari tra loro è altrettanto vero che non tutti andrebbero utilizzati simultaneamente. Ecco tutto quello che devi sapere.

Vitamina C e perossido di benzoile

vitamina c
La vitamina C, presente in abbondanza in frutti come arance e mandarini, è molto utile per la pelle e caratterizza la formulazione di diversi prodotti cosmetici. Tuttavia, presta attenzione a non utilizzarla in contemporanea con il perossido di benzoile, molto adoperato per la cura dell’acne: questo rischia infatti di ossidare la vitamina C rendendo inutili gli effetti di entrambi i prodotti.

Acido glicolico e acido salicilico

Acido glicolico
L’acido glicolico è un potente esfoliante ed è tra le sostanze più adoperate per rimuovere le cicatrici da acne, mentre l’acido salicilico viene adoperato per il trattamento dell’acne stessa. Se adoperati in contemporanea questi due acidi estremamente potenti rischiano di creare fenomeni di ipersensibilizzazione della pelle, irritandola e seccandola molto.

Retin-A ed esfolianti

retin a diary 1
La Retin-A viene molto spesso prescritta dai dermatologi per aiutare il naturale processo di rinnovamento della pelle ed è impiegata per contrastare ed appianare le rughe oltre che per trattare forme severe di acne. Tra i suoi effetti collaterali figura indubbiamente la secchezza della pelle e quindi è molto facile cadere nella tentazione di adoperare uno scrub, per rimuovere le cellule morte. Niente di più sbagliato: la pelle trattata con Retin-A è molto sensibile e utilizzare un esfoliante rischierebbe solo di peggiorare la situazione. Prova a passare sulla pelle un panno di mussola, per un’azione levigante molto delicata.

Spazzole per la pulizia del viso e scrub

clarisonic 1
L’utilizzo di dispositivi automatici per la pulizia del viso, come Clarisonic, ad esempio, è ormai sempre più consolidato e diffuso, complice la capacità di questi strumenti all’avanguardia di agire in profondità ed in modo più o meno delicato, a seconda del proprio tipo di pelle. Se anche tu lo usi non provare assolutamente ad inserire nella tua skin care anche l’uso di uno scrub tradizionale: un’eccessiva esfoliazione rischia di privare la pelle di sebo ed olii per essa fondamentali.

Tonici e Retin-A

2ad49a7b43
L’utilizzo del tonico, molto spesso sottovalutato, è fondamentale per ogni skin care che si rispetti. Tuttavia, presta attenzione ad utilizzarli su tutto il viso se adoperi in contemporanea prodotti base di Retin-A: la combinazione risulterebbe troppo aggressiva per il viso, che ne uscirebbe danneggiato e troppo secco.

;