10 consigli di bellezza che sembrano farti bene e invece sono dannosi

Molto spesso ci si imbatte sul web, o semplicemente prestando attenzione al passa-parola, in alcuni suggerimenti beauty che sembrano geniali e cool ma che in realtà possono rivelarsi dannosi. Scopri quali sono.

Pubblicato da Maria Teresa Moschillo Giovedì 12 febbraio 2015

Wedding Day Beauty Disasters 598x399
Ti segnaliamo 10 consigli di bellezza che sembrano farti bene e invece si rivelano estremamente dannosi per la bellezza e la salute della pelle. Si tratta di rimedi last minute e suggerimenti beauty, in cui è facile incappare in Rete o, non di meno, assecondando il passa-parola, che apparentemente risultano essere buone idee ma che in realtà celano più di un’insidia. Scoprili con noi.

1- Creare unghie fosforescenti con i glowstick

glowstick smalto
I glowstick non sono altro che luci create da composti chimici travasati in vasetti o tubetti, simili a quei braccialetti fosforescenti che si utilizzano molto spesso durante le feste. Si è diffusa in Rete la credenza che questi glowstick possano essere utilizzati miscelati con un top coat per rendere le unghie visibili al buio. Attenzione: le sostanze chimiche utilizzate non sono pensate per venire a contatto con la pelle, possono derivarne ustioni e dermatiti.

2- Usare come primer il latte di magnesia

sev cream on face lgn
La magnesia è un lassativo, nonchè un potente antiacido impiegato spesso nella risoluzione di problemi legati allo stomaco e alle sue secrezioni. Molti suggeriscono di adoperarla, a causa della sua consistenza gessosa, come primer matificante per il viso. Attenzione: il suo Ph rischia di neutralizzare completamente la componente acida della pelle, favorendo l’insorgere di batteri ed infezioni. Scegli un vero primer viso per preparare la tua pelle al trucco!

3- Fissare il make up con la lacca

2161
Al contrario di quanto si possa pensare la lacca per capelli non è assolutamente stata concepita per essere adoperata anche come fissante del trucco. Limitati ad utilizzarla solo per i capelli, un uso diverso può occludere i pori e rovinarti la pelle.

4- Eliminare macchie di autoabbronzante con Magic Eraser

sev legs lgn
Le Magic Eraser sono molto diffuse specialmente in America: si tratta di particolari spugne per la pulizia della casa in grado di “cancellare” come per magia qualsiasi traccia di sporco. Sul web si consiglia di adoperarle per rimuovere macchie e striature causate dall’autoabbronzante. Attenzione: queste spugne sono davvero molto aggressive e non farebbero altro che irritare la pelle. Opta, in alternativa, per una soluzione a base di acqua, succo di limone e bicarbonato di sodio, da utilizzare sul corpo avvalendosi di uno spazzolino da denti.

5- Usare al posto dell’eyeliner un pennarello indelebile

sev permanent marker lgn
Sembrerà folle ma c’è chi lo fa per davvero, sulla scia della popstar Taylor Swift. Questo non è assolutamente un buon consiglio: occhi e zona perioculare sono estremamente sensibili e costantemente a rischio di irritazioni.

6- Applicare vaselina sulle ciglia per farle sembrare più lunghe e voluminose

come avere ciglia lunghissime_452a70186281a1ef74d56852580bb56a
Questo è un rimedio casalingo molto conosciuto e diffuso ma sarebbe preferibile applicare la vaselina solo su zone secche o sulle labbra, non sulle ciglia e a stretto contatto con gli occhi. Per ciglia più visibili preferisci scegliere un buon mascara volumizzante.

7- Applicare il deodorante sulla zona T del viso per contrastare la lucidità

deodorante
Il deodorante è fondamentalmente un antitraspirante, ma non elimina il sebo: è pensato per fermare sudore e acqua! Pertanto, è possibile comprendere come l’azzardato consiglio di applicarlo sulle zone più grasse del viso non sia assolutamente un buon rimedio ma, anzi, rischioso per la formazione di comedoni e la comparsa di irritazioni.

8- Utilizzare il deodorante nella zona bikini dopo la rasatura

sev bikini line lgn
Questa è un’altra leggenda metropolitana: il deodorante per lenire zone delicate come quella bikini dopo la depilazione. La pelle, dopo la ceretta o la rasatura, tende ad essere più secca ed irritata. Il deodorante, notoriamente, asciuga la pelle quindi l’effetto sarebbe dirompente. Adopera, piuttosto, un olio lenitivo ed idratante.

9- Limone e miele contro i punti neri

sev lemon face IGgQnD de
Capire per quale motivo questo rimedio non funzioni è molto semplice: i punti neri altro non sono che pori della pelle occlusi da sebo che, all’aria, si ossida e si scurisce. Il succo di limone non potrebbe mai penetrare in profondità liberando i pori nè, tantomeno, potrebbe giovare applicare localmente del miele.

10- Far sgonfiare i brufoli con il colluttorio

sev mouthwash lgn
Il colluttorio è stato pensato per la bocca, non di certo per la pelle del viso e, prima di tutto, è ad alta concentrazione di alcool, sostanza irritante e disidratante. Per far “sgonfiare e sfiammare” un brufolo applica piuttosto qualche goccia di tea tree oil, valido rimedio naturale.