Unghie a mandorla: come farle, a chi stanno bene e come decorarle

Per mani subito più eleganti e affusolate, perché non provare le unghie a mandorla? Farle è semplice, stanno bene a tutte e anche decorarle con smalti e nail art è facile e divertente. Scopriamo tutto su come realizzare una manicure perfetta con la forma più richiesta di sempre

Pubblicato da Redazione Mercoledì 4 luglio 2018

Le unghie a mandorla sono tra le più amate perché grazie alla forma affusolata riescono a rendere elegante qualsiasi mano. Vediamo insieme come fare le unghie a mandorla e come decorarle con smalti e nail art per mani sempre al top. Se poi vi state chiedendo a chi stanno bene, sappiate che le unghie a mandorla sono l’ideale per tutte le dita, perché riescono a renderle immediatamente più allungate e moderne: è ovviamente possibile tenerle corte, non è necessario averle lunghe per portarle nel migliore dei modi. Scopriamo insieme come realizzarle e come limarle per averle perfette e che si adattino alla nostra mano.

A chi stanno bene le unghie a mandorla

unghie a mandorla a chi stanno bene
Foto di KOBRIN PHOTO / Shutterstock.com

Come già detto, le unghie a mandorla, corte o lunghe, stanno bene a tutte. Questa forma, infatti, è adatta a qualunque tipo di mano e grazie alla sua forma affusolata le unghie a mandorla riescono a rendere più elegante e raffinata ogni manicure.
Se volete far crescere le unghie, la misura ideale prevede la punta lunga circa 2-3 mm, misurando dalla pelle del polpastrello; al contrario, potete chiedere alla vostra estetista od onicotecnica una ricostruzione in gel o con cartina che preveda misure più lunghe per creare anche unghie a mandorla appuntite. In questo caso, scegliete comunque una misura intermedia altrimenti quando cresceranno saranno troppo lunghe e vi daranno fastidio.
Le unghie a mandorla, però, si adattano perfettamente a ogni tipo di esigenza: decorarle sarà facile e divertente, basterà solo qualche accortezza per la scelta del colore o della nail art.

Come fare le unghie a mandorla

come fare le unghie a mandorla
Foto di Krasula / Shutterstock.com

Se partite da una base davvero molto corta o soffrite di onicofagia e volete delle unghie a mandorla, sarà bene rivolgersi a un’esperta del settore per sottoporsi a una ricostruzione. L’onicotecnica provvederà a studiare la forma delle vostre dita per impostare la giusta lunghezza e decidere se e quanto appuntita dovrà essere la vostra unghia a mandorla.
Se avete già unghie piuttosto lunghe e sane, potete fare le unghie a mandorla anche da sole a casa, avendo cura di tagliarle e limarle con i giusti strumenti e seguendo alcuni semplici passaggi.

Prima di tutto occorrerà pulire l’unghia: quindi lavatevi le mani, asciugatele e con l’apposito spingicuticole togliete le pellicine dal letto ungueale portandole verso la mano, ma non tagliatele. Ora è il momento, se necessario, di tagliare l’unghia se è molto lunga. Questo passaggio è molto importante perché si tratta di una prima impostazione della forma dell’unghia e, quindi, sarà bene procedere con cautela.
Usando le forbicine oppure un tronchesino tagliate bene i bordi cercando di dare una prima impronta all’unghia, e non insistete sulla punta; a questo punto è il momento di limare le unghie a mandorla. Scegliete una lima delicata, meglio se in vetro, e iniziate a limare ai lati cercando di farli uguali da una parte e dall’altra. Usate la lima solo verso una direzione, e non tornate indietro.
Procedete poi pian piano a creare la giusta forma limando solo leggermente la punta e tenendola ovale e non troppo a stiletto.
In questa fase prestate attenzione alla lunghezza di tutte le unghie, poiché dovrà essere il più uguale possibile.
Concludete con una passata di lima buffer per avere una superficie liscia e brillante, poi procedete con dell’olio nutriente oppure la base di smalto per la nail art che realizzerete successivamente.

Come decorare le unghie a mandorla

Se vi state chiedendo come si possono decorare le unghie a mandorla, sappiate che tutto dipende un po’ dalla lunghezza che hanno. Nel caso di unghie corte, meglio optare per un colore solo di smalto, magari giocando con il contrasto con una accent nail, di solito l’anulare. Le unghie a mandorla french, invece, sono consigliate a chi ha già almeno una media lunghezza perché deve esserci ovviamente il giusto spazio per creare la lunetta bianca.

unghie a righe

Le unghie a mandorla lunghe, invece, possono sbizzarrirsi con diversi colori e nuance, soprattutto possono giocare con nail art particolari e un po’ più audaci, avendo lo spazio per farlo e non risultare “sacrificate”. Chi ama l’effetto discreto, comunque, meglio che propenda per colori tenui e nude, perché già la lunghezza delle unghie a mandorla rende la manicure abbastanza audace.
Chi non ha paura di osare, invece, può farlo con smalti neri, bordeaux, rossi o vinaccia o con la decorazione con glitter o studs.

;