Trucco viso: i rossetti del Peccato di Diego dalla Palma

I colori sono decisi. Non pensiate a tinte smorte, il peccato ha una tonalità convinta. E poi c’è la composizione: acido ialuronico in microsfere, estratto di rosa mosquita e vitamina E. Già perché non sono solo un tocco di vanità, ma un vero trattamento per far restare giovane la nostra bocca.

Pubblicato da Valentina Morosini Venerdì 29 gennaio 2010

Trucco viso: i rossetti del Peccato di Diego dalla Palma

Che cos’è un peccato? Il desiderio di essere belle, la voglia di sedurre o la sensualità? Forse tutte e tre le cose o forse nessuna delle tre. Certo, Diego dalla Palma non si fa problemi e come il suo solito ha voglia di stupire la donna e di conquistarla. Da questo mese, sono in vendita i suoi nuovi prodotti: i Rossetti del Peccato. Il nome è davvero curioso e mi fa già pensare a delle lebbra stupende e desiderabili, morbide come velluto e carnose come un frutto maturo. Il famosissimo makeup artist ha di nuovo fatto centro con questo cosmetici per cui le signore andranno matte.
I colori sono decisi. Non pensiate a tinte smorte, il peccato ha una tonalità convinta. E poi c’è la composizione: acido ialuronico in microsfere, estratto di rosa mosquita e vitamina E. Già perché non sono solo un tocco di vanità, ma un vero trattamento per far restare giovane la nostra bocca.

Mentre colora, infatti, le labbra, agisce come un filler riempitivo e contrasta con l’azione antiossidante il tempo che passa. Neanche a dirlo, la linea è composta da sette rossetti e i loro nomi sono legati ai peccati capitali: superbia, lussuria, invidia, accidia, gola, ira e avarizia. La confezione è elegantissima, perché impreziosita con Swarovski.