Tendenze make up 2016: il contouring al collo

da , il

    Tendenze make up 2016: il contouring al collo

    Tra le tante tendenze make up 2016 rientra anche il contouring al collo! Apparentemente può sembrare solo una stranezza ma, in realtà, sono sempre di più le beauty addicted in tutto il mondo che si stanno facendo accattivare da questo trend che consente di far apparire la nostra nuca perfetta, slanciando e snellendo l’aspetto del collo servendosi di un sapiente gioco di luci e di ombre. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere sul neck contouring, ossia il contouring al collo.

    Quante volte realizzando uno chignon ci capita di esibire il collo e, più in generale, la nostra nuca? Molteplici, specialmente se siamo amanti delle acconciature raccolte. Le perfezioniste non avranno più timore di mostrarsi grazie al contouring al collo, ultimo trend make up che sta letteralmente spopolando su Instagram, ultimamente culla delle maggiori tendenze beauty.

    Il merito è di MakeupWearables Hairstyles, beauty vlogger e beauty guru che ha pubblicato proprio sul suo profilo Instagram (@mwhairstyles) un post in cui illustra come regalare al nostro collo un aspetto più aggraziato e magro grazie all’arte del make up, riuscendo così a fare sfoggio di una nuca perfetta.

    Il neck contouring, o contouring al collo, è in realtà molto semplice da mettere a punto. Tutto ciò che occorre fare è applicare della terra opaca piuttosto scura ai lati della nuca e del collo, in modo da creare delle zone d’ombra, e un illuminante al centro: in questo modo il collo risulta più slanciato, perfetto come quello di un magnifico cigno.

    Un trucchetto rapido e semplice da mettere in pratica che, però, sta attirando non poche critiche, nonostante il post della beauty vlogger abbia conquistato tantissimi “like”. Il neck contouring, infatti (così come il contouring per il viso del resto), crea nuove insicurezze nelle donne che desiderano avere zigomi più scolpiti, naso più stretto o, in questo caso, un collo più magro e meno “tozzo”.

    Si tratta di una tendenza davvero destinata a spopolare o che rimarrà relegata ai backstage e agli shooting?