Tatuaggi vaginali, i disegni sul pube che registrano un boom di richieste

I tatuaggi alle parti intime femminili riscuotono grandi consensi tra le amanti dei tattoos sempre attente alle ultime tendenze. Sono tanti, però, i dubbi in merito: il tatuaggio al pube causa dolore? Quali sono le regole da seguire per la sua manutenzione?

Pubblicato da Maria Teresa Moschillo Giovedì 14 settembre 2017

Tatuaggi vaginali, i disegni sul pube che registrano un boom di richieste

Sempre più richiesti, i tatuaggi all’inguine sono l’ultima frontiera del variegato mondo dei tattoo. Le donne che amano i tatuaggi, infatti, decidono sempre più spesso di optare per il tattoo all’inguine femminile, ornando quest’area così intima e delicata con disegni dei più diversi. Ovviamente, proprio il fatto di coinvolgere le parti intime crea qualche perplessità e dubbio nelle più inesperte: i tatuaggi vaginali fanno male? Esistono rischi o controindicazioni? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Tatuaggi sulle parti intime femminili, il trend

Il tatuaggio all’inguine è ormai diventato tendenza.
Accanto a tutti gli altri trend che prevedono la realizzazione di tatuaggi in posti insoliti, come l’elix tattoo, si colloca non senza polemiche la moda dei tatuaggi intimi femminili.
Naturalmente, non è l’area vaginale ad essere tatuata, ma quella del pube.


Sono tanti gli spunti a cui potersi ispirare: si spazia dai tatuaggi molto discreti e sobri, con soggetti floreali o con le iniziali di persone importanti, a tattoo ben più vistosi e sopra le righe, coloratissimi e che sovrastano l’intera zona.

Tatuaggio all’inguine e dolore

https://www.instagram.com/p/BAP5491BFaW/?tagged=pubictattoo
Molti si chiedono se il tatuaggio al pube crea dolore.
Ovviamente, l’area è molto delicata e quindi è possibile che per alcune persone dalla pelle sensibile o non abituate ai tatuaggi l’operazione risulti particolarmente fastidiosa.


Non esistono, in realtà, particolari controindicazioni.
E’ bene seguire i consigli per evitare rischi e possibili effetti collaterali dei tatuaggi e indossare biancheria intima bianca in cotone per scongiurare il rischio di irritazioni e favorire la guarigione, che presenta generalmente tempi più lunghi rispetto a quelli degli altri tattoo. Si consiglia, inoltre, di depilare la zona qualche giorno prima di fare il tatuaggio rigorosamente con la ceretta. Sconsigliato, invece, il rasoio.

Per tatuaggi femminili e delicati, adatti a questa parte del corpo, vi rimandiamo alla nostra raccolta di piccoli tatuaggi.