Tatuaggi Maori: il significato e le immagini dei disegni più belli

Pieni di significato e simbolo della cultura polinesiana, i tatuaggi Maori sono i disegni più amati da chi sceglie di colorare la propria pelle. Da sempre legati al mondo maschile, sono ormai scelti anche da molte donne proprio perché si tratta di tatuaggi che vanno oltre la pura estetica. Dagli animali ai fiori, ogni simbolo assume un significato e un valore ben preciso, legato all'individualità di ognuno e alla sua storia. Vediamo insieme i disegni più rappresentativi di questo stile e il significato di ogni tatuaggio.

Pubblicato da Maria Teresa Moschillo Martedì 3 luglio 2018

Tatuaggi Maori: il significato e le immagini dei disegni più belli

Ispirati all’antichissima tradizione dei Maori, popolazione polinesiana nota per il suo spirito bellico, i tatuaggi maori sono molto richiesti da tutte le donne che cercano un disegno ricco di simbologie. Il significato dei tatuaggi Maori, è sempre molto importante, per questo dovrete scegliere con cura il simbolo che porterete sulla pelle per tutta la vita. La tradizione Maori – come quella dei tatuaggi samoani e di tutte le altre popolazioni polinesiane – interpreta l’arte del tatuaggio come fosse un racconto per immagini, scritto tenendo conto delle esperienze personali di ogni individuo.

Tatuarsi simboli e disegni sulla pelle era una pratica diffusa sia tra gli uomini che tra le donne ma solo di recente i tattoo ispirati a questa cultura sono diventati di moda anche per i tatuaggi femminili; oggi sono sempre di più le donne che hanno deciso di fare propria l’antica tradizione tribale, ricca di significati preziosi e grafismi realizzati a regola d’arte.

Il significato di Enata e Etua

Una prima distinzione da fare quando si parla di tatuaggi Maori è quella tra Enata e Etua, i due filoni principali a cui appartengono questi disegni:

  • Gli Enata rappresentano il passato della persona che decide di tatuarsi e la vita che ha trascorso fino a quel momento;
  • Gli Etua raffigurano solitamente dei simboli che si ricollegano al mondo religioso e mistico a cui la persona tatuata sente di appartenere, diventando così dei veri e propri talismani.

Inoltre per questo popolo, i tattoo potevano essere principalmente di due tipi:

  • Moku, ossia i simboli sacrei e i disegni usati per indicare lo status sociale, l’appartenenza a una determinata famiglia o il passaggio dall’infanzia all’età adulta;
  • Kirituhi, ossia i tatuaggi che potevano fare tutti e non solo i guerrieri.

tatuaggio maori manoFoto Chanel Thiam/Pinterest
Proprio come la famosa danza Haka – portata alla popolarità dagli All Blacks, la nazionale neozelandese di rugby – il tatuaggio Maori viene tramandato di generazione in generazione affinché non se ne perda mai la pienezza semantica: questo genere di tatuaggio è un mezzo di comunicazione vero e proprio che indica famiglia e casta di appartanenza dell’individuo, a seconda del disegno ma anche della parte del corpo che si decide di tatuare.
Tatuaggio maori donna mentoFoto Abdallah Toubab/Pinterest
Gli uomini erano soliti tatuarsi su viso, gambe e testa – col tempo si sono poi affiancati anche i tattoo Maori sul braccio, i classici tatuaggi a bracciale – mentre le donne erano tatuate su mento, labbra, collo e schiena.

Il significato dei tatuaggi Maori con animali

Gli animali sono un soggetto molto diffuso in questo genere di tattoo, ci sono sia quelli di terra che popolano le foreste sia quelli che vivono in acqua, tutti riprodotti con dimensioni più o meno grandi a seconda dell’area del corpo che si sceglie di tatuare, da soli o in abbinamento ad altri elementi grafici come, per esempio, il classico bracciale Maori in nero.

Il leone

tatuaggio leone maoriFoto Khalil Raad/Shutterstock.com
Il re della foresta è uno dei simboli in assoluto più importanti per i tatuaggi Maori: il leone è emblema di coraggio e regalità, non a caso è uno dei preferiti dagli uomini delle tribù riconosciuti come più coraggiosi e impavidi in battaglia.

Il lupo

lupo maoriFoto AKV/Shutterstock.com
Il lupo indica e simboleggia la fedeltà, i tatuaggi maori con questo animale quindi sono espressione di un carattere leale sia in amicizia che in amore ma anche nei riguardi della propria famiglia e delle proprie origini. Tra gli aspetti negativi del lupo, c’è l’essere profondamente solitario.

L’ orso

orso maoriFoto satori.artwork/Shutterstock.com
L’orso è l’emblema della forza primitiva e simboleggia anche auto-conservazione e saggezza.
I tatuaggi Maori con orso erano scelti soprattutto dagli uomini con una fisicità imponente, ma con un carattere introspettivo.
Le donne che si tatuano un orso Maori sono molto materne e particolarmente tenere nei riguardi dei loro “cuccioli”. L’orso indica anche lentezza e difficoltà nel mostrare i propri sentimenti.

La tigre

tigri maoriFoto Natalia Varlamova/Shutterstock.com
Il tatuaggio Maori con tigre è un simbolo potente in quanto associato solitamente alla ferocia e alla brama di potere. La tigre rappresenta anche la passione, la bellezza e una estrema sensualità.

Il tatuaggio Maori con cavalluccio marino

cavallucco marino maoriFoto stas11/Shutterstock.com
Essendo il cavalluccio marino l’unica specie in cui è il maschio a occuparsi della gestazione dei piccoli, questo abitante del mare rappresenta la famiglia e in particolar modo la figura paterna.
Nella tradizione tribale, questo animale è anche simbolo di pazienza, tenacia, fiducia in se stessi ed estrema grazia.

La tartaruga Maori

tartaruga maoriFoto AKV/Shutterstock.com
Il significato dei tatuaggi Maori con tartaruga fa riferimento alla fertilità, alla longevità e alla saggezza, tutte caratteristiche riscontrate dalla cultura polinesiana nella tartaruga.
Emblema di calma e coraggio, la tartaruga è quell’animale che fugge ai pericoli del mondo esterno rintanandosi al sicuro nel suo guscio.

La farfalla Maori

farfalla maoriFoto Polyudova Yulia/Shutterstock.com
L’immagine del bruco che diventa farfalla è da sempre un simbolo di trasformazione verso qualcosa di migliore. Volando verso l’alto la farfalla rappresenta anche una connotazione spirituale che si avvicina ai concetti di anima e libertà.
Oltre ad essere tra i tatuaggi femminili più richiesti, la farfalla è un simbolo perfetto per esprimere la propria voglia di cambiamento e la capacità di aver superato degli ostacoli diventando persone migliori. Per questo disegno, le posizioni che vi consigliamo sono la spalla e la caviglia.

Gli uccelli

uccelli maoriFoto Artem Efimov/Shutterstock.com
Gli uccelli nei tatuaggi Maori assumono un significato ben preciso: libertà totale, capacità di elevarsi al di sopra dei problemi terreni avvicinandosi così agli dei.
In particolar modo, le rondini vengono reputate portatrici di buone notizie e quindi simbolo portafortuna.

Il tatuaggio con geco

geco maoriFoto Katja Gerasimova/Shutterstock.com
La lucertola e il geco nelle culture più antiche sono animali che vengono associati sempre a concetti positivi, come la forza e la fortuna.
I gechi, nello specifico, vengono reputati soprannaturali – c’è chi ritiene che addirittura mettano in contatto il mondo dei morti con quello dei vivi – estremamente vicini alla dimensione divina. Per questo, in passato ornavano prevalentemente il corpo dei capotribù. Per il suo legame col divino e la sua capacità di avvicinarsi al mondo dell’al di là con grande forza, questo piccolo animale è usato come simbolo da tutte quelle donne che han vissuto situazioni dolorose e difficili ma hanno avuto la forza di superarle.

Tatuaggio con stella

Anche la stella, elemento tipico di tanti tatuaggi femminili, è un simbolo antico. Nella cultura delle popolazioni neozelandesi, rappresenta un obiettivo di vita, un traguardo che si vuole raggiungere; per questo motivo i tatuaggi maori con stella sono solitamente fatti sul petto, perchè simboleggiano qualcosa che si realizzerà nel futuro. Vi consigliamo quindi una piccola stella sulla clavicola o un tatuaggio in mezzo al seno, delicato e femminile.

Tatuaggi Maori con fiori: il significato dei disegni

Anche i fiori sono molto ricorrenti nell’immaginario culturale di questo popolo e sono l’ideale se cercate un tatuaggio femminile e delicato. Scoprite i significati legati ai diversi fiori e scegliete quello più adatto al vostro tatto, se vi dovessero servire altre fonti d’ispirazione, vi ricordiamo che i fiori sono un soggetto tipico anche dei tatuaggi polinesiani.

Il fiore di ibisco

ibisco maoriFoto Wikki/Shutterstock.com
Il fiore di ibisco è uno dei più famosi del Pacifico – è il simbolo delle Hawaii – e rappresenta la bellezza, la femminilità e la calma interiore.
C’è anche chi associa all’ibisco il significato di passione e impetuosità nei sentimenti.

Il frangipane

tatuaggio maori frangipaneFoto artshock/Shutterstock.com
Realizzati in tante varianti che differiscono per piccoli dettagli, i tatuaggi Maori con frangipane simboleggiano bellezza e amore.
Inoltre, possono essere utilizzati per rappresentare la purezza dei bambini, rifugio e protezione.

I tatuaggi Maori con Koru

tatuaggio maori koruFoto bc21/Shutterstock.com
Un altro fiore molto importante per la cultura polinesiana è il Koru. La parola significa letteralmente “piegare, annodare” e identifica la fronda di felce che si srotola ed è l’ideale per chi è alla ricerca d’ispirazione tra i tatuaggi Maori piccoli.
Simboleggia la continuità della vita, ma anche un nuovo inizio. A seconda di come viene rappresentato nei tatuaggi assume infatti differenti significati: il doppio Koru, per esempio, viene indicato spesso per i bambini in arrivo.
Tatuare vari koru stilizzati insieme creando delle spirali, invece, è un modo per rappresentare gli antenati e l’intera genealogia di un guerriero. In questo particolare tattoo, chiamato Ta Moko, le spirali sono legate al simbolismo femminile – la madre, la nonna e così via – mentre le spirali doppie agli avi uomini.
La cultura indigena della Nuova Zelanda vanta davvero una simbologia sterminata e non sorprende, quindi, che ancora oggi influenzi così tanto il nostro immaginario.
Avete trovato il disegno che fa per voi? Sfogliate la gallery e guardate tutti i disegni più belli da cui potete trarre ispirazione.