Tagli capelli, le regole per non sbagliare look

da , il

    Tagliare i capelli è un momento di liberazione. Succede però che dopo esserci liberate della nostra chioma, si viva un periodo di tremendo pentimento. Cosa ho fatto? perché mi sono lasciata convincere? Qui trovate qualche regola per non sbagliare.

    Superiamo in questo la modo la paura del taglio: cambiare look è un diritto, ma bisogna farlo con la testa.

    Tentata dal corto: cerca di tagliare gradatamente e non buttarti alla cieca. Un taglio mignon valorizza sguardo e nuca, ma dona a chi ha tratti minuti.

    Frangia evergreen: è tornata di moda piena e liscia. Leggera e scalata ai lati affina un viso tondo o quadrato; lunga ad accarezzare gli occhi arrotonda un ovale lungo.

    Studia i volumi: se sei piccola o cicciottella devi stare attenta alle proporzioni. Per sembrare più aita dai volume alla sommità della testa; se invece sei paffuta, fanno per te “sfilati” con ciocche vaporose ai lati delle guance.

    Viso triangolare: aiutati con tagli scalati e ciocche sfilate, che scivolano davanti al collo.

    Se vuoi darti slancio e sembrare più alta, scegli un taglio scalato morbido oppure un corto che scopre la nuca.

    Infine, attenzione al tipo di capello: se è grosso e riccio non puoi portare una mezza misura; se in vece è liscio e sottile le scalature lo aiuteranno a prendere volume.

    Foto tratte da

    gingergeneration.it

    iris capelli.it

    aufeminin.it