Sopracciglia: la moda le vuole decolorate

La moda a volte esagera. Sulle passerelle, le modelle portano sempre più spesso sopracciglia chiarissime, a volte completamente decolorate. Qualche consiglio su come affrontare o seguire questa tendenza.

Pubblicato da Simona Redana Lunedì 30 agosto 2010

Sopracciglia: la moda le vuole decolorate

Certo la moda non è legge. E a volte mi viene da pensare che questa sia una gran fortuna considerando le regole e i limiti che spesso impone. Seguire la moda in tutto e per tutto è veramente difficile: per farlo avremmo bisogno di uno stipendio da capogiro, di un corpo perfetto e di amici che non ci chiedano “Scusa ma che ci fai con un paio di stivali in pelle a Ferragosto“? Inoltre la moda cambia ogni anno, ogni stagione, quasi ogni giorno, e se ci chiede di tagliarci i capelli a zero è capace di stabilire, una settimana dopo, che il capello corto è assolutamente out.
Dal preambolo capirete che la tendenza di cui sto per parlarvi è consigliabile solo alle più coraggiose ed eclettiche di voi, a chi non ha paura di stupire, a chi non ha una mamma malata di cuore e a chi è disposta a tutto pur di farsi notare. Parliamo di sopracciglia.

Sembra che sulle passerelle siano sempre più diffuse sopracciglia perfette ma chiarissime, platinate o addirittura decolorate. E non stiamo parlando di bionde! Già perché più le sopracciglia in questione sono folte e associate ad una chioma scura e ad una pelle ambrata meglio è!

Un trend davvero bizzarro, da seguire, se lo desiderate, con molta cautela. L’effetto finale (molto moderno) potrebbe non essere di vostro gradimento quindi il consiglio è di fare una prova, prima di ricorrere al decolorante: depilate le sopracciglia decidendo quale forma dargli, usate una matita chiara per sopracciglia oppure provate a coprirle con una buona dose di fondotinta o di cipra e guardatevi allo specchio. Se non scoppiate a ridere (o a piangere) potete anche farci un pensierino.

A questo punto non rimane che seguire i consigli su come tingere le sopracciglia e salire in passerella.