Sopracciglia: il trapianto per averle folte e definite

da , il

    Sopracciglia: il trapianto per averle folte e definite

    Le tecniche cosmetiche permettono davvero di porre rimedio a qualsiasi problema. Avete le sopracciglia irregolari oppure non siete molto brave nel ripulirle (ogni tanto mi faccio dei buchi che poi devo colmare con la matita altrimenti sembro la figlia di Frankenstein). Bene, ora c’è una soluzione: per averle folte e piene arrivano nuovi trattamenti hi-tech, che promettono di restituire ciglia ben definita a chi le ha strappate via per anni provocandone l’estinzione. Le hanno già sfoggiate in passerella Megan Fox, Keira Knightley e Jennifer Connelly. Si tratta del trapianto.

    Si può impiantare un follicolo alla volta, e i chirurghi possono controllare la precisa angolazione del pelo, che è molto acuta in questa zona. Le procedure più innovative prevedono il prelievo di una sottile striscia di pelle (larga 4-5 mm e lunga 6-7 cm) dal punto della testa in cui i capelli sono più morbidi. Il chirurgo poi rimuove ogni capello dalla pelle con un ago sottilissimo, quindi realizza fino a 50 mini-incisioni nel punto in cui dovrebbero trovarsi sopracciglia. Usando un ago, poi, inserisce ogni follicolo nell’incisione.

    La tecnica assomiglia un po’ al trapianto dei capelli. Ovviamente è una tecnica complessa, perché interessa la zona dell’occhio, ed è necessario andare da un chirurgo. Costi? Circa 3.500 sterline. Se temete il bisturi, ci sono le sopracciglia tatuate. Se potete evitate la ceretta che può lasciare lividi sul viso per uno strappo sbagliato.