Smagliature: come prevenirle e curarle

Eliminare le smagliature già formate è quasi impossibile. Per questo è importante prevenire. Lo si può fare attraverso una corretta alimentazione e idratando ogni giorno la propria pelle, soprattutto in quei momenti della vita, come la gravidanza o l'adolescenza, in cui l'epidermide e il derma vengono sottoposti a stress eccessivi.

Pubblicato da Claudia Sobrero Venerdì 20 luglio 2012

Smagliature: come prevenirle e curarle

Le smagliature: un piccolo grande problema di noi donne (ma anche di alcuni uomini) abituate a continui cambiamenti di peso. Una volta comparse purtroppo è difficile liberarsi di queste piccole cicatrici biancastre che fanno assomigliare la nostra pelle ad una cartina stradale. Le smagliature si possono attenuare, nascondere o eliminare con l’aiuto della chirurgia estetica. Ma si possono anche prevenire e, come diceva un noto spot, anche in questo caso “prevenire è meglio che curare” considerando che l’eliminazione delle smagliature è costosa e dolorosa.

La prevenzione delle smagliature

Parliamo di prevenzione partendo da un concetto abbastanza ovvio: le smagliature, o strie atrofiche, sono cicatrici dovute allo sfibramento del derma e dell’epidermide che si verifica quando il derma è poco elastico o quando la pelle viene sottoposta a tensione. Il caso più comune è quello di un improvviso dimagrimento (dovuto magari ad una dieta lampo) o al contrario ad un aumento di peso o di volume dovuto magari ad una gravidanza (comunissime le smagliature sul seno). Quindi è ovviamente consigliabile evitare di perdere/prendere peso in maniera repentina. La parola d’ordine è idratare. Perché una pelle ben idratata è più elastica ed è in grado, di conseguenza, di sopportare meglio le tensioni a cui la si sottopone. Una volta che si sono create le smagliature è quasi impossibile eliminarle ed è piuttosto difficile nasconderle con il trucco. Anche un’alimentazione equilibrata aiuta a mantenere la pelle sana e forte, tanto da resistere agli stress a cui noi donne spesso la sottoponiamo. Evitare grassi e zuccheri e mangiare tanta frutta e verdura oltre a prevenire la comparsa di smagliature fa anche bene alla linea. In più, ricordate di tenervi idratate bevendo almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.

Come curare le smagliature

La lotta contro le smagliature non passa solo dalla prevenzione, ma anche dalla vera e propria cura. Uno dei metodi più utilizzati per ridurre la visibilità delle smagliature è il Laser Frazionato, uno strumento non invasivo e indolore, che emette calore provocando la fototermolisi e conseguente micro-necrosi nei tessuti, in questo modo la pelle sana si contrae apportando collagene ed elastina che riparano le lesioni. Con questo metodo le smagliature si attenuano notevolmente e arrivano addirittura a sparire dopo un ciclo di 4 o 5 sedute. In alternativa al laser sono numerosi i trattamenti che se applicati con costanza possono aiutare ad attenuare le smagliature. Tra i più famosi c’è l’Olio Dermatologico Bio Oil, un prodotto specifico per il trattamento di cicatrici e smagliature con una formula ricca di ingredienti naturali, olio di calendula, rosmarino, camomilla, lavanda, che agisce rigenerando e nutrendo la zona cicatrizzata. Ha la funzione di un camouflage il Trattamento Correttore di Elastyn, questo contiene principi attivi che aiutano a ridurre l’estensione e la profondità delle smagliature e allo stesso tempo ne maschera la visibilità. Piuttosto costoso, ma considerato molto efficace lo Strivectin SD, un trattamento intensivo con una vera e propria funzione riducente, diventato molto famoso anche grazie alla sua azione eccezionalmente levigante sulle rughe.