Rinoplastica, l’intervento che piace anche agli uomini

nel 2008 il 14% di tutte le rinoplastiche sono state condotte su pazienti sotto i 18 anni per un totale di 38.000 pazienti. E se sui pazienti nella fascia della popolazione in sviluppo è la componente psicologica quella da valutare più attentamente, anche le richieste dei meno giovani devono essere analizzate con scrupolo.

Pubblicato da Valentina Morosini Venerdì 5 marzo 2010

Rinoplastica, l’intervento che piace anche agli uomini

La vanità non è una cosa solo femminile. Uno dei cinque interventi più eseguiti dagli uomini è la rinoplastica (75 mila l’anno). Una tendenza che si è fatta strada da tempo anche in Italia e sulla quale si confronteranno gli specialisti riuniti al Second Bergamo Biennial Open Rhinoplasty Course, il più grande simposio europeo dedicato alla rinosettoplastica, tecnica per operare il naso. Sono dell’idea che un naso importante però possa anche essere bello e che spesso modificarlo faccia perdere intensità al viso.

Sempre secondo i dati americani nel 2008 il 14% di tutte le rinoplastiche sono state condotte su pazienti sotto i 18 anni per un totale di 38.000 pazienti. E se sui pazienti nella fascia della popolazione in sviluppo è la componente psicologica quella da valutare più attentamente, anche le richieste dei meno giovani devono essere analizzate con scrupolo.

Spesso, in tarda età, si decide di fare un intervento come questo anche per motivi psicologici: certe spinte al cambiamento, secondo gli esperti, a volte possono nascere in un contesto di un divorzio, o siano dettate da un desiderio di cambiamento di carriera o di stile di vita.