Profumi: consigli per farli durare di più

da , il

    Profumi: consigli per farli durare di più

    Sarà capitato a chiunque di sentire un profumo e automaticamente collegarlo ad una persona o ad una particolare situazione, perché le sensazioni olfattive che proviamo non hanno nulla di differente da quelle visive o uditive. Ma per rimanere “impressi” nella mente di un individuo il nostro profumo si deve sentire, e allo stesso tempo non deve essere pesante, come chi lascia quella fastidiosissima scia ovunque vada.

    Bastano piccole accortezze per far del nostro profumo una vera e propria caratteristica di noi stessi, senza però farlo sfumare.

    Possiamo “suggellare” su di noi la nostra fragranza preferita, che può essere un Dior,un Guerlain, uno Chanel o semplicemente un’Erbolario, utilizzando quotidianamente tutti i prodotti complementari quali bagnoschiuma, creme o talchi, al posto dei prodotti vari che si utilizzano per la pulizia di tutti i giorni. Se invece siete legati alla vostra crema corpo, diversa dalla fragranza che preferite, dopo averla applicata vaporizzate una leggera nuvola del vostro profumo su tutto il corpo, in questo modo la crema lo “assorbirà” trattenendolo a lungo.

    Bisogna prestare attenzione agli stati d’animo, perché se siete agitate e la vostra sudorazione aumenta il profumo tenderà ad evaporare più velocemente.Evitate di spruzzarlo direttamente sui capi, perché si rovinano e non otteniamo comunque l’effetto desiderato, piuttosto create una grande nuvola di profumo ed “entrateci” dentro.

    Se poi volete che tutto il guardaroba abbia il vostro “olezzo”, spargetene un’abbondante dose su un foglio di carta assorbente e lasciatelo tra i vestiti, oppure aggiungetene delle gocce all’ultimo risciacquo della lavatrice. Insomma per le più o meno parfum-addict i rimedi sono tutti facilmente attuabili!