Pelle più morbida con l’Olio polinesiano di Monöi

da , il

    Pelle più morbida con l’Olio polinesiano di Monöi

    Conoscete il monöi? A Tahiti questa parola potrebbe essere tradotta con mon amour, ricorda un pochino il suono ed è anche il nome di un festival che si tiene in diverse località e il cui protagonista è un prezioso olio, fondamentale per i massaggi delle spa del luogo. Solo per informazioni, il festival si svolge a Parigi a settembre e a Tahiti a novembre. Dai polinesiani, l’olio è molto conosciuto per le sue molteplici proprietà. Anticamente è stato usato dalle donne come olio sacro e oggi si utilizza soprattutto come cosmetico: idrata e ammorbidisce la pelle. È una caratteristica di tutto l’olio, ma questo ha qualcosa davvero di speciale.

    Deriva dalla macerazione della polpa di cocco, profumato con il fiore nazionale della Polinesia. Le funzioni cambiano a seconda delle piante essenziali che vengono associate. Per avere un’idea di quello che dico vi rimando al post dedicato all’olio di Pino Mugo. Ve lo ricordate?

    Per esempio il Réa Tahiti serve a proteggere la pelle dal sole, mentre se è arricchito con il mirto tiene lontani gli spiriti malvagi. Si utilizza anche per ravvivare i colori dei tatuaggi. Lo si passa localmente sul disegno, magari un po’ sbiadito.

    Poi c’è il classico massaggio. Non pensate alle spa. Ci sono anche quelle e sono fantastiche, ma il trattamento con questo olio, all’origine, veniva praticato a casa. Aiuta a rigenerare lo spirito e a rilassare le membra.