Pelle, come proteggerla dal freddo

La cute è normalmente protetta da un film lipidico, la cui funzione diminuisce man mano che viene esposta al freddo, al vento, allo smog. In particolare i ceramidi costituiscono una vera e propria barriera difensiva per la pelle, che impedisce all'acqua di disperdersi.

Pubblicato da Valentina Morosini Mercoledì 28 ottobre 2009

Proteggere la pelle dal freddo. Durante i mesi invernali diventa ancora più importante stare attenti all’idratazione, alle rughe e alle screpolature. Il viso e le mani sono i punti più delicati e più a rischio. Vediamo insieme qualche soluzione.

La cute è normalmente protetta da un film lipidico, la cui funzione diminuisce man mano che è esposta al freddo, al vento, allo smog. In particolare i ceramidi costituiscono una vera e propria barriera difensiva per la pelle, che impedisce all’acqua di disperdersi. Il freddo inibisce la loro normale riproduzione.

Utilizzate una crema idratante (per le mani e i piedi vi ho presentato oggi quelle della Boutique Caudalie Paris). Molti prodotti hanno un altissimo contenuto d’acqua e placano solo momentaneamente i danni del freddo, ma non li curano, quindi occhio a scegliere la crema giusta.

Evitate poi di lavarvi troppo e usate detergenti delicatissimi a base oleosa, concludendo ogni volta con una crema emolliente. Ottimi anche il burro di cacao o di karité. Se la vostra cute ai primi freddi già presenta screpolature, ricordate che il miele è un fantastico alleato naturale: spalmato direttamente nei punti necessari o, ancora meglio, mescolato ad un tuorlo d’uovo e steso su viso, mani e collo.

Foto tratte da
donnamoderna.com
demakup.it
casa.atuttonet.it
sponsorizzati.it