Peeling chimico: come funziona?

Il peeling chimico è un trattamento fondamentale per la bellezza del viso ed ha la capacità di esfoliare e favorire il ricambio cellulare dell'epidermide.

Pubblicato da Francesca Bottini Mercoledì 27 maggio 2009

Peeling chimico: come funziona?

Il peeling chimico è un trattamento fondamentale per la bellezza del viso ed ha la capacità di esfoliare e favorire il ricambio cellulare dell’epidermide.

Di fatto crea un’eliminazione delle cellule della pelle danneggiate e degenerate e le sostituite con cellule epidermiche normali.

Con l’infiammazione che si produce si crea ed attiva la produzione di collagene ed elastina che rendono la pelle più giovane e liscia, eliminando le imperfezioni.

Ovviamente essendo un trattamento abbastanza invasivo è da effettuata presso una struttura adeguata ch saprà valutare il vostro tipo di pelle e la risposta che potrà avere alla stimolazione.

Pensate che già nell’antico Egitto, Grecia e Turchia si utilizzavano sostanze di origine vegetale che venivano mescolate a zolfo, pomice, polveri minerali, polveri di piante e fiori, per migliorare l’aspetto della pelle.

I peeling moderni possono combattere molti inestetismi come l’invecchiamento cutaneo, le cicatrici da acne, le smagliature, l’acne o la dermatite seborroica.

Il trattamento va eseguito in un periodo in cui non ci si deve esporre al sole perchè le conseguenze post trattamento sono un arrossamento della pelle per una decina di giorni.

;