Pancia piatta: il trattamento alle alghe cinesi

Le alghe cinesi sono protagoniste di un nuovo trattamento per combattere il gonfiore addominale. Dura 80 minuti ed è diviso in quattro fasi per stimolare la circolazione

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 13 settembre 2010

Pancia piatta: il trattamento alle alghe cinesi

Alcuni vegetali sono perfetti per curare la cellulite e si utilizzano per fare impacchi per drenare la circolazione. Tra quelli più efficaci ci sono la betulla, la cipolla, l’equiseto, la fumaria, il ginepro, il sambuco, l’orthosiphon e il tarassaco. Ma tante cose le abbiamo già dette quando abbiamo affrontato il tema dei rimedi naturali. Oggi preferisco concentrami su un nuovo trattamento a base di alghe cinesi. Questo metodo è stato presentato all’ultimo congresso nazionale di estetica applicata ed è pensato soprattutto per la zona addominale, quindi non le gambe. Vediamo perché funziona e come viene strutturato.

Agisce contemporaneamente su più problemi, come l’accumulo di grasso, il ristagno di tossine, il malfunzionamento del sistema linfatico, ecc. ha quindi un’azione multipla, che permette di aggredire il problema su più fronti.

Durante il trattamento le alghe vengo applicate in diversi modi: le foglie si usano a contatto con la pelle e ci sono prodotti cosmetici che le contengono. La loro caratteristica è quella di avere una grande quantità di Sali minerali e vitamine. Contrastano quindi i radicali liberi, hanno un’azione antiossidante e regolano l’idratazione.

Il trattamento è diviso in quattro fasi: la prima serve per sciogliere le tensioni muscolari, responsabili di una postura errata, quella che fa fuori uscire la pancia. La seconda è a base di siero rimineralizzante, che miscelato con sale rosa, va distribuito su tutto il corpo. Poi viene applicato un olio nutriente e rassodante con cui si fa un favoloso massaggio. Infine, un impacco di alga laminaria gigante che ha proprietà liporiducenti. Il trattamento dura 80 minuti circa e si può fare nelle beauty farm associate all’Unep.