Mastoplastica: protesi difettose per le donne francesi

da , il

    Mastoplastica: protesi difettose per le donne francesi

    È una notizia davvero preoccupante, soprattutto se si pensa che questa realtà non è ancora emersa in Italia, ma si sospetta ci sia. Sono 30-40 mila le donne francesi che corrono il rischio di un impianto non a norma a causa di protesi difettose. Si sta già parlando di una truffa e sono state ritirate le protesi in commercio. Il vero problema sono quelle che sono già state impiantate. Sotto accusa il gel al silicone utilizzato dall’azienda, la Poly Implant Protese, che era differente da quello dichiarato e autorizzato dalle autorità francesi.

    Facciamo un piccolo focus sull’Italia, dove ogni anno sono 180mila le persone che ricorrono alla chirurgia plastica per correggere difetti, veri o presunti. E, secondo un sondaggio della SWG, sono 25mila le donne che si sottopongono a un intervento per un seno nuovo.

    Tra le protesi impiantate anche quelle usate in Francia. “La Poly Implant Protese distribuisce anche nel nostro Paese, ci sono possibili ricadute, ma meglio evitare allarmismi”, conferma il professor Andrea Grisotti, presidente della Società italiana di chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica a Repubblica.