Mastoplastica, approvata la legge che la vieta alle minorenni

Finalmente è stata approvata la legge che la vieta alle minorenni di sottoporsi ad interventi di mastoplastica a fini puramente estetici.

Pubblicato da Francesca Bottini Mercoledì 23 maggio 2012

Mastoplastica, approvata la legge che la vieta alle minorenni

E’ stata approvata la legge che vieta la mastoplastica a fini estetici per le minorenni. La commissione Affari sociali della Camera ha approvato il DDL che vieta gli interventi al seno a fini estetici sulle ragazzine con meno di 18 anni: i chirurghi che saranno colti ad operare minorenni rischiano una multa fino a 20 mila euro. La nuova legge entrerà presto in vigore, una volta che sarà pubblicata sulla Gazzetta ufficiale. Gli interventi sulle minorenni saranno consentiti solo a seguito di indicazioni mediche di “gravi malformazioni congenite”.

La nuova legge sulla mastoplastica

I medici che non rispetteranno la legge possono rischiare una multa fino a 20mila euro e tre mesi di sospensione dall’attività. L’ex sottosegretario alla Salute Francesca Martini ha fortemente voluto questo provvedimento per impedire che le giovani si sottoponessero a interventi chirurgici non strettamente necessari per la salute. Il DDL era stato presentato per la prima volta dall’ex ministro della Salute Ferruccio Fazio e aveva avuto il primo via libera alla Camera il 22 dicembre 2010.

I registri delle protesi mammarie

Dopo lo scandalo delle protesi difettose, il Senato aveva deciso di riesaminare la questione, inasprendo le pene da 5mila a 20mila euro. Inoltre, il Ministero della Salute ha anche deciso di procedere ad una raccolta dei dati sulle protesi impiantate, con un registro nazionale, a cura della direzione generale farmaci e dispositivi medici del ministero. Ogni Regione dovrà dotarsi di questi registri che dovranno indicare “tipologia e durata degli impianti, con informazioni dettagliate circa il materiale di riempimento utilizzato ed etichettatura del prodotto, gli effetti collaterali ad essi connessi nonchè l’incidenza dei tumori mammari e delle malattie autoimmuni”. Michele Pascone, presidente della Società italiana di chirurgia plastica ha accolto in modo molto positivo questa novità: “Finalmente avremo un censimento dei materiali impiegati, degli operatori e del numero di interventi. Ad oggi possiamo solo stimare che nel corso del 2011 in Italia siano state operate di mastoplastica 11.000 donne ma a queste si devono aggiungere almeno un 30% di interventi che si effettuano in modo irregolare».

Rischi degli interventi di mastoplastica sulle minorenni

Michele Pascone, presidente della Società italiana di chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica (Sicpre) e Direttore unità operativa chirurgia plastica universitaria al Policlinico di Bari, ha sottolineato che gli interventi al seno andrebbero evitati prima dei 19 anni: “Personalmente sconsiglio vivamente le giovani di operarsi prima dei 19 anni, perchè i tessuti sono ancora in fase di crescita e le mammelle possono ancora aumentare di volume in modo naturale più avanti con gli anni”. Ovviamente va sottolineato che questi interventi non sono certo privi di rischi anche per le donne più grandi: la diversità è che in età più matura, lo sviluppo è ormai completo. E voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con la nuova legge?