Massaggio anticellulite: costi e risultati

Il massaggio anticellulite è un ottimo metodo per contrastare questo inestetismo della pelle e rassodarla. Il massaggio anticellulite drenante è efficace per diminuire gli accumuli adiposi ma deve essere fatto costantemente e deve essere abbinato a un'alimentazione sana e a un'attività fisica ricorrente.

da , il

    Massaggio anticellulite: costi e risultati

    Il massaggio anticellulite è fondamentale per eliminare questo tipo di inestetismo della pelle e deve essere abbinato ad attività fisica e ad una dieta corretta. Ovviamente, il massaggio per ridurre la cellulite dovrà essere eseguito da un esperto che saprà, con la giusta pressione, insistere sui punti dove sono più visibili gli accumuli adiposi. I massaggi, se eseguiti correttamente ma soprattutto con costanza, sono un toccasana per la cellulite e riescono a riattivare la circolazione ed eliminare gli eccessi adiposi. I massaggi drenanti efficaci possono essere fatti sia dall’estetista, almeno due volte a settimana, sia tutti i giorni ‘fai da te’, in modo da stimolare la circolazione mentre si spalma la crema corpo.

    Massaggio anticellulite: quando farlo

    Quando fare il massaggio anticellulite? Se volete dei risultati apprezzabili, sappiate che è fondamentale la costanza. Un massaggio anticellulite dovrebbe avere una durata che varia tra i 20 e 40 minuti: se decidete di farlo a casa vi consigliamo di procedere al massaggio durante il bagno o la doccia calda. Per iniziare vi suggeriamo di rivolgervi a un esperto che saprà come procedere anche in base al tipo di pelle: la manipolazione deve però essere decisa e indugiare nei punti critici. Consigliamo di effettuare massaggi drenanti da un’ estetista almeno due volte a settimana.

    Massaggio anticellulite: quale tipologia scegliere

    Un buon massaggio che si rispetti deve riattivare la circolazione e ciò è possibile se parte talloni. Da questo punto del corpo dovrà poi risalire fino ai polpacci e alle cosce. La manipolazione deve sempre partire dalla periferia verso il centro del corpo, in direzione del cuore. La pelle deve essere “impastata” ovvero sollevata con le dita: ovviamente questa manovra, dove la cellulite è più visibile, potrà essere leggermente dolorosa e non proprio rilassante. Se però il dolore è forte segnalatelo al massaggiatore: il rischio è che, una manipolazione troppo vigorosa, possa portare a rotture di capillari o a cedimenti del tessuto. I costi per un massaggio anticellulite variano da un centro estetico all’altro e da una regione all’altra, tuttosommato possiamo dire che si va da un minimo di 30 euro all’ora fino a costi ben più elevati quando vengono utilizzati anche macchinari.

    Massaggio anticellulite: il linfodrenaggio

    Il massaggio linfodrenante manuale è perfetto per la cellulite edematosa che si manifesta con gonfiori, ritenzione idrica e pelle a buccia d’arancia. La linfa è la sostanza che nasce dal sangue e che aiuta a rimuovere i liquidi in eccesso tra le cellule. Grazie a questo massaggio anticellulite viene stimolato il sistema linfatico. Proprio per questo, il massaggio linfodrenante è considerato uno dei più efficaci in assoluto contro ritenzione idrica e pelle a buccia d’arancia. I movimenti sono leggeri e circolari, che aiutano a convogliare i liquidi linfatici verso le principali stazioni linfodali.