Mascara: trucchi e segreti per ciglia perfette

Pubblicato da Simona Redana Lunedì 19 luglio 2010

Mascara: trucchi e segreti per ciglia perfette

I mascara è il tocco finale di qualsiasi seduta di make-up. Dopo aver truccato gli occhi una passata di questo prodotto riesce a rivoluzionare l’effetto finale. A volte, quando non ce la sentiamo di truccarci perché la situazione non lo richiede o perché non abbiamo tempo e voglia di farlo, per dare più profondità e sensualità allo sguardo basterebbe solo un tocco di mascara, nient’altro. In questo modo sembreremo curate e affascinanti pur non apparendo “truccate”. Un bel vantaggio quando non vogliamo far credere al nuovo ragazzo con cui usciamo che abbiamo passato ore davanti allo specchio per lui!
Di solito si applica il mascara sulle ciglia superiori per donare profondità allo sguardo, ma ben si adatta anche a dare una forma e un colore anche alle ciglia inferiori: l’effetto in questo caso è quello di allargare lo sguardo. L’importante è non combinare guai durante l’applicazione, soprattutto se l’occhio è già truccato e la rimozione di eventuali errori comporterebbe la cancellazione di tutto il lavoro fatto sull’occhio. Per applicare in tutta sicurezza il mascara piegate la testa indietro e guardate verso il basso.

L’applicazione va fatta dal basso verso l’alto, dall’attaccatura delle ciglia fino alle punte. Non superate le due passate, per evitare i grumi, e non ritoccate il lavoro se il mascara si è già asciugato. Nel caso delle ciglia inferiori invece il movimento dev’essere orizzontale, veloce e preciso.

Esistono vari tipi di mascara in commercio: volumizzanti, incurvanti, allunganti (come il mascara Lash Extension Effect di Max Facor), waterproof, nutrienti (come il mascara Voluptuous Lash di Pixi) e chi più ne ha più ne metta.

Anche gli strumenti da affiancare al rimmel non mancano. I più diffusi sono gli spazzolini per separare le ciglia (ma basta un normale spazzolino da denti da utilizzare solo a questo scopo) e il famoso piegaciglia, incubo di molte donne perché un pò difficile da usare, soprattutto le prime volte quando questo oggetto metallico ci sembra uno strumento di tortura pronto a strapparci ciglia, palpabre e occhi se usato con disattenzione. In realtà basta fare un pò di attenzione, usarlo con mano ferma e per pochi secondi, senza esagerare.