Make up, le italiane scelgono il trucco acqua e sapone

Il trucco del viso non è più così fondamentale. Oggi bellezza è sinonimo di benessere ed è fondamentale curare il corpo in tutti i suoi aspetti

Pubblicato da Valentina Morosini Mercoledì 16 febbraio 2011

Make up, le italiane scelgono il trucco acqua e sapone

Il make up è sicuramente l’elemento che più caratterizza la bellezza femminile. Sono poche le signore che rinunciano a un velo di cipria prima di uscire di casa o un passaggio di gloss sulle labbra. C’è però una novità interessante. Il 67% delle signore evita gli eccessi. Lo sostiene un’indagine condotta da Gfk Eurisko sulle donne italiane con più di 30 anni. È cambiato il concetto di benessere: oggi non significa trucco, ma dieta e sport. Ecco perché nella quotidianità, le signore sono acqua e sapone, naturali. Ovviamente non rinunciano alla crema per il viso. Rispetto al 2001, sono aumentate di 5 punti percentuali le donne che dicono di curare molto il proprio aspetto, che fanno di tutto per restare in linea e che usano prodotti per la cura della pelle.


I dati parlano chiaro: il 69% usa abitualmente creme per il viso. In particolare, il 67% utilizza prodotti idratanti e il 41% preparati antirughe (+3 punti percentuali rispetto a 10 anni fa). E quello che colpisce, sta proprio nel fatto che due donne su tre hanno un approccio minimal al beauty case.

Ci sono signore che si trascurano: in linea di massima sono le over 65, residenti al Sud e poco istruite. Quelle che si curano di più sono le 30-44enni istruite, che stanno attente al trucco, all’abbigliamento, ai gioielli e all’acconciatura. Poi ci sono le decorose, 35-54enni del Sud, poco istruite, che investono in benessere pur senza una strategia ‘scientificamente’ studiata.

L’8,8% (1,8 milioni) delle over 30 appartiene invece alla categoria delle ragazze “acqua e sapone” (30-44enni del Nord, istruite, sportive, pulite e profumate). Bisogna però dire una cosa: è un’indagine, svolta su un campione vasto, ma non sufficiente per fare un quadro realistico: ricordiamoci che dietro la porta di dermatologi e chirurghi plastici ci sono sempre moltissime ragazze che desiderano cambiare il loro aspetto.