Make up: il trucco da “femme fatale”

Una semplice guida per chi ama imitare il make up delle dive del passato, dagli anni '20 agli anni '60. I tratti dominanti sono rossetto e eye liner, e ognuna può rispecchiarsi nell'epoca che preferisce.

Pubblicato da AnnaMarchese Venerdì 5 marzo 2010

Make up: il trucco da “femme fatale”

Le dive del passato sono le icone più sexy a cui ci si possa ispirare, di certo se i vuole far colpo su qualcuno o in qualche particolare situazione, un perfetto make up da star hollywodiana anni ’60 non potrà essere che la strada migliore. Ma se vi sentite più anni ’20 o meglio ancora anni ’40, non vi basterà che seguire qualche piccolo consiglio e magari munirvi di qualche foto per imitare direttamente la pin up che più amate.Gli anni ’20 e ’30 vengono caratterizzati dalle labbra contornate a forma di cuore, ed è il maquillage delle prime vere femme fatale della storia.
Successivamente, negli anni ’40 e ‘50, la moda cambia e il trucco diventa estremamente di classe, un po’ come la moda attuale: rossetto molto marcato, maggiormente rosso, e occhi poco truccati di ombretto, ma con lunghe e nerissime linee di eye liner, accompagnate da folte ciglia, spesso finte.

Le sofisticate dive di questa era puntavano tutto sulla sensualità dello sguardo, e più avanti la riga di eye liner spostava lo sguardo sempre più “in su”. I capelli erano molto vaporosi, bombati e sempre lucidissimi, effetto che possiamo tranquillamente ottenere grazie alle lacche lucidanti che sono in commercio.

Nel decennio successivo, al contrario, le labbra vengono colorate con tinte più tenui, sulle nuance del pesca o del rosa antico, mentre entrano in gioco gli ombretti, applicati solo sulla palpebra mobile, di colori come l’azzurro acceso, per gli occhi scuri, e di rosa e viola per quelli chiari.