Make up, i consigli per truccare il naso

Il naso è forse la parte del volto più determinante nelle proporzioni e nell'equilibrio del viso. L'armonia intera di un volto si regge sulla forme e la dimensione del naso, tanto che la rinoplastica, gli interventi di chirurgia, sono da sempre i più diffusi

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 7 dicembre 2009

In molte occasione abbiamo parlato di make up e dei segreti per eliminare le imperfezioni del viso, come per la forma (tondo, quadrato, triangolare, ecc) o in caso di difetti (acne, impurità, ecc). Oggi ritorniamo su un argomento caro a molte lettrici il naso e le tecniche per truccarlo al meglio. Non c’è bisogno di averne uno alla Barbara Streisand per essere preoccupati, talvolta basta un nasino a patata lucido lucido per disturbare l’equilibrio del viso.
Il naso è forse la parte del volto più determinante nelle proporzioni, tanto che la rinoplastica, tra gli interventi di chirurgia, è da sempre il più diffuso. Esistono tecniche di trucco, come sempre basate sul gioco del chiaro-scuro, che possono mimetizzare queste imperfezioni, in modo da camuffarle ma non cancellarle. Insomma, con una sapiente stesura di fard e fondotinta, e focalizzando il make-up su altre zone del viso, i difettucci del vostro naso spariranno!

In caso di naso aquilino, per addolcire i lineamenti, dovrete schiarire con un fard perlato la base del naso, tra le sopracciglia, mentre, se siete esperte nelle sfumature, renderete più scura la parte pronunciata. Per il naso all’insù, basterà applicare del fard scuro proprio all’estremità, sfumando verso l’alto. Per quelli dritti e lunghi, come Penelope Cruz, ci sono due opzioni: o si camuffa il naso, o si concentra il make-up sugli occhi. Nel primo caso, basterà scurire la punta nella parte inferiore.