Doposole: perché è importante?

Usare il doposole può essere fondamentale per proteggere la pelle e riequilibrarla sia in termini di idratazione si per combattere l'azione dei radicali liberi. Aiutatevi poi con la giusta alimentazione

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 21 giugno 2010

Doposole: perché è importante?

Oggi parliamo un pochino di doposole. Questa crema viene spesso tenuta poco in considerazione, si crede che un qualsiasi latte detergente sia la stessa cosa. Alcuni non usano neanche quello. Non è così e se vogliamo davvero che la nostra abbronzatura sia duratura dobbiamo impegnarci a spalmarci di doposole al termine della giornata, perché serve a ripristinare l’equilibrio e contrastare la produzione dei radicali liberi che aumenta decisamente durante l’esposizione al sole. Ne consegue che evitiamo che la nostra pelle invecchi ulteriormente. Che ne dite siete un po’ più convinte.
Consideriamo che al sole, nonostante la continua applicazione di crema, la pelle perde liquidi, acqua e tende a seccarsi, quindi per riequilibrare dovete bere tanto, mangiare frutta e verdura. Inoltre, questi alimenti vi aiutano anche a contrastare i radicali liberi perché contengono vitamine (la A e la C sono negli ortaggi, la E nei latticini).

Poi per aiutare la pelle è importante anche assumere prodotti a base di carotene. Dopo l’esposizione, invece, applicate un bel doposole se lo scegliete alla malva o all’amido di riso aiutano a lenire, così come sono ottimi anche quelle aloe.

Li trovate declinati in prodotti diversi: ci sono le classiche creme, i gel e i balsami, tutti un vero toccasana per le pelle aggredita dal sole e dal vento. I balsami sono quelli che aiutano di più la decongestione, mentre scegliete la crema se avete la pelle secca e il gel se avete pelle grassa o mista.

Foto tratte da Stile.it

;