Depilazione zone delicate, i consigli

La depilazione deve essere valutata con più attenzione in estate per evitare brutti segni, soprattutto nelle zone più delicate.

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 9 agosto 2012

La depilazione diventa ancora più urgente in estate, quando oltre a non voler mostrare la cellulite e i chiletti di troppo è necessario fare attenzione anche ai peli. La depilazione non è uguale ovunque, ci sono delle zone del corpo su cui intervenire è più difficoltoso perché scomode o particolarmente delicate o perchè particolarmente dolorose. Basta un attimo per intervenire in modo errato sulla peluria superflua e ritrovarsi con rossori, irritazioni e brufoli che come un’insegna luminosa avvertono i nostri vicini di ombrellone “zona depilata”. Scopriamo insieme come eliminare in modo corretto i peli superflui nelle zone più delicate.
Ogni persona è più o meno sensibile e ha una pelle diversa, per questo vi consigliamo di sperimentare le varie tecniche di depilazione e di fare poi una scelta con cognizione di causa. Ceretta, rasoio, luce pulsata o crema depilatoria sono nettamente differenti l’una dall’altra e si addicono ad esigenze diverse e a differenti zone del corpo da trattare.

Prima delle vacanze è necessario deidcarsi ad una lunga sessione di rimozione dei peli superflui. Iguine, ascelle, gambe e sopracciglia sono le zone classiche che tutte tendono a depilare, le reazioni al dolore in queste parti del corpo sono differenti e allo stesso modo è diversa il livello di arrossamento e irritazione, in ogni caso noi vi consigliamo di depilarvi almeno uno o due giorni prima dell’esposizione al sole, così da non aver chiazze rosse imbarazzanti quando si indossa il costume.

Inguine e ascelle sono sone molto delicate che richiedono particolari attenzioni nel momento in cui vengono depilate. Esfoliate sempre la pelle con costanza in modo da evitare l’ispessimento dell’epidermide e la comparsa di fastidiosi e dolorosi peli incarniti. Sono zone che richiedono un tipo di trattamento depilatorio totalmente diverso. Per l’inguine vi consigliamo di evitare il rasoio, la ricrescita dei peli veloce e il loro ispessimento sono deterrenti che fanno preferire altri metodi, la ceretta è l’ideale per chi vuole una depilazione a lunga durata, la crema è perfetta per chi ha una bassa soglia di sopportazione del dolore, mentre la luce pulsata è un trattamento da prendere in considerazione per risolvere definitivamente il problema. Per le ascelle la scelta del metodo è molto soggettiva, il rasoio è comodo e pratico anche se richiede una depilazione frequente, la ceretta risolve il problema dei peli superflui a lungo ma è molto dolorosa in questa zona e va eseguita da un’esperta visto il punto ricco di ghiandole, la luce pulsata può essere anche in questo caso la soluzione ideale, consente di risolvere il problema peli in modo definitivo, ma i costi di questo tipo di epilazione sono molto spesso piuttosto elevati.

Vedi anche: