Cura dei Capelli: come combattere la forfora

Il fenomeno della forfora si manifesta per diversi motivi o si ha il cuoio capelluto secco e si sfalda la pelle alla radice o, al contrario, è troppo grasso. Talvolta invece è causata da una cattiva digestione e da motivi di stress

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 20 luglio 2009

La forfora è davvero un disagio. Si dà la sensazione di sporco e trasandato, mentre spesso con la pulizia dei capelli non c’entra nulla. In inverno si nota di più, perché questa polvere bianca si deposita sui vestiti, in estate, invece, può peggiorare la situazione.

Il fenomeno della forfora si manifesta per diversi motivi o si ha il cuoio capelluto secco e si sfalda la pelle alla radice o, al contrario, è troppo grasso, o si hanno problemi legati alla digestione. Potrebbe essere anche una questione di tipo psicologico. Magari stress, tensione e il corpo lo manifesta così.

Come combattere la forfora?

Intanto scegliamo degli shampoo e dei balsami antiforfora. Possono contenere sostanze germicide per combattere i microorganismi, oppure sostanze cheratolitiche per eliminare le cellule morte e limitare la successiva desquamazione. Poi ci sono delle accortezze da seguire: spazzolare i capelli spesso, mi rendo conto che in caso di riccio non è facile, evitare di raccoglierliperchè hanno bisogno di respirare.

E’ molto importante lavare accuratamente la cute, quando laviamo i capelli. Serve per togliere le squame. Spesso sono solo residui e con l’uso di apposite lozioni il problema è superato. E poi prendete degli integratori alimentari a base di propoli, polline e salvia.