Cura capelli al mare: come proteggerli dai raggi UV

da , il

    Cura capelli al mare: come proteggerli dai raggi UV

    Certo bisogna dire che quando siamo al mare, il fatto che la nostra pelle possa scottarsi e che i nostri capelli possa indebolirsi è l’ultimo dei nostri pensieri. Perché mare significa vacanza, e i problemi che ci affliggono durante l’anno in effetti passano in secondo piano. Se a casa siete abituate a maschere, impacchi, trattamenti, fanghi, pulizie del viso, ecc, una volta partite per le vacanze è difficile che troviate il tempo e la voglia di prendervi tanto cura di voi stesse. Di solito ci si stende velocemente una crema idratante e ci si concentra più che altro su un trucco glamour e su un bel vestitino.

    Ecco perché a settembre ci ritroviamo puntualmente con capelli secchi, sciupati, bruciati dal sole. Alzi la mano chi non si mette nelle mani delle parrucchiere dopo le vacanze! E’ normale, il desiderio di concedersi una “spuntatina” per chiedere perdono ai propri capelli viene a tutte. Basterebbe qualche piccolo accorgimento durante le vacanze e il taglio di settembre non sarebbe affatto necessario! Insomma, proteggete i vostri capelli dal sole.

    Applicate una protezione solare anche sui capelli. Esistono spray ed oli pensati proprio per schermare i raggi UV che in più rendono più brillanti e pettinabili i vostri capelli: in spiaggia l’effetto bagnato è bellissimo. Per la doccia scegliete uno shampoo per lavaggi frequenti, delicato ma efficace, e rimuovete con cura ogni traccia di salsedine, prodotti solari e sabbia. Se riuscite fatevi una doccia velocissima (anche in spiaggia, senza shampoo) anche subito dopo l’esposizione al sole, prima di andare a pranzo.

    Non rinunciate mai al balsamo, anche se avete i capelli corti. Esistono anche maschere molto efficaci con tempi di posa brevissimi (addirittura di 1 minuto!). In spiaggia tenete i capelli legati per evitare che il vento li rovini “sbatacchiandoli” qua e là! Perché non optare per un pratico chignon o per una coda alta, o magari una bella treccia morbida che quest’anno va tanto di moda?