Creme solari, dove si comprano i filtri per proteggere la pelle?

da , il

    Creme solari, dove si comprano i filtri per proteggere la pelle?

    Le creme solari sono tra i prodotti più acquistati in questa stagione. Ci si prepara all’estate e molte donne stanno già pensando alle protezioni per il sole. In realtà sarebbe bene, prepararsi durante tutto l’inverno. Il sole purtroppo filtra dalle nuvole anche in tutti gli altri periodi dell’anno e i danni, seppur meno evidenti, ci sono e possono essere gravi. Ma dove si comprano questi filtri? La metà degli italiani fa shopping al supermercato: il reparto di bellezza, infatti, è molto frequentato e batte profumerie e farmacie.

    In questo anni però le farmacie sono cresciute. Dal 2006 al 2010 questo canale di vendita sta portando via spazio alle profumerie, tanto che oggi la farmacia detiene una quota pari al 30% del mercato dei solari, per un valore di 107 milioni di euro. Il motivo? Prima di tutto una consapevolezza maggiore dei rischi e poi l’aumentare dei problemi allergici e degli eczemi.

    Sono cresciute le campagne dedicate alla foto-protezione e alla necessità di usare filtri solari adeguati e soprattutto protezioni elevate (30, 40, 50 SPF). I destinatari non solo coloro che hanno un fototipo chiaro, ma anche i più scuri. Devo dire che il pericolo maggiore lo corrono proprio questi ultimi, perché più inconsapevoli. Tante persone scure non mettono nessuna crema, perché non si scottano…. Ma non c’è solo la scottatura, i danni più gravi sono quelli invisibili che contribuiscono alla formazione dei tumori della pelle.

    Giuseppe Monfrecola, professore ordinario di dermatologia all’università Federico II di Napoli, ha commentato: “Esiste maggiore consapevolezza dei rischi, anche se ancora incompleta, ma certamente possiamo dire che oggi è cresciuto il numero di persone che conosce i comportamenti corretti per godersi al meglio le giornate all’aperto”.