Come usare la piastra per capelli correttamente

Vediamo insieme come usare la piastra per capelli correttamente per avere capelli lisci bellissimi e senza bruciature o ciocche rovinate.

Pubblicato da Francesca Bottini Domenica 3 giugno 2012

Come usare la piastra per capelli correttamente

La piastra per capelli è la salvezza di milioni di donne che combattono contro chiome ricce e poco pettinabili. Ovviamente l’uso prolungato e aggressivo della piastra per capelli può però compromettere seriamente i nostri capelli: vediamo quindi insieme come utilizzare in modo corretto la piastra. Per prima cosa, se avete deciso di acquistarne una, la cosa più importante da fare sarà sceglierne una di ultima generazione. Spenderete un po’ di più ma senza alcun dubbio i vostri capelli ringrazieranno.


Attenzione prima di tutto alla temperatura da impostare: se i capelli sono spessi e ricci potrete utilizzare una temperatura fino a 200°C mentre se i capelli sono sottili e mossi o già lisci naturalmente, cercate sempre di non superare i 150-180°C. Per questo motivo sarebbe meglio cercare una piastra con la regolazione della temperatura, anche perché, quando dovrete solo ritoccare la vostra chioma, la temperatura deve essere tenuta decisamente più bassa.

Come scegliere la piastra per capelli

Dimenticate le vecchie piastre che ad ogni passata sui capelli emanavano il fastidioso odore di bruciato. Oggi in commercio troviamo prodotti professionali in grado di lisciare i capelli senza rovinarli. Da preferire sempre sono le piastre in ceramica o tormalina, che lisciano i capelli e li rendono anche lucidi e brillanti. Ultimamente è anche stata lanciata sul mercato la piastra agli ioni attivi, che aiuta a idratare il capello senza rovinarlo. Ricordatevi sempre, dopo l’uso di pulire la vostra piastra da ogni residuo che riscaldandosi potrebbe bruciare: fatelo con un panno leggermente umido quando la piastra è ancora tiepida.

Come utilizzare la piastra per capelli

La prima cosa da sapere è che la piastra va utilizzata solo sui capelli perfettamente asciutti. Prima di utilizzare la piastra è quindi buona norma fare in modo che sparisca ogni residuo di acqua: vi consigliamo anche di tirarli prima con una spazzola. Evitate poi di passare con la piastra ciocche troppo grosse: l’ideale è dividere i capelli in ciocche di circa due centimetri. Armatevi quindi di pazienza perché per un risultato ottimale è sempre meglio non avere fretta. Ovviamente va fatta sempre un po’ di attenzione quando ci si avvicina alla cute: meglio rimanere staccati di qualche centimetro per evitare scottature poco piacevoli al cuoio capelluto. Prima di asciugare i capelli, non dimenticate mai di passare un prodotto protettivo, in grado di preservare la lucentezza delle vostre chiome.