Come usare il piegaciglia: una guida fai da te

Come usare il piegaciglia per avere ciglia perfette, folte e senza difficoltà? E' più semplice di quel che si crede e immediatamente si otterrà uno strepitoso risultato. Ecco una guida all'uso fai da te.

Pubblicato da Francesca Bottini Giovedì 4 dicembre 2014

Come usare il piegaciglia: una guida fai da te

Come usare correttamente il piegaciglia? Questa è una delle domande che più frequentemente le donne si pongono imbattendosi in questo accessorio beauty tanto prezioso quanto, a prima vista, alle volte reputato inquietante. Niente di cui preoccuparsi: il piegaciglia è anzi uno dei maggiori alleati della bellezza dello sguardo, in grado con un solo semplice gesto di incurvare le ciglia e prepararle al mascara, per uno sguardo magnetico, aperto ed estremamente sensuale. Proponiamo una guida fai da te per districarsi nel mondo tanto variegato dei piegaciglia, svelando piccoli segreti per imparare ad evitare errori ed insidie.

Il piegaciglia è uno strumento beauty assolutamente utile e, in molti casi, necessario. Sarebbe consigliabile, infatti, per tutte le donne dotate di ciglia particolarmente dritte e poco incurvate, avvalersi del supporto del piegaciglia per uno sguardo più sensuale e intenso.

Cos’è e quando è nato?

PIEGACIGLIA SHU UEMURA

Il piegaciglia è uno strumento con impugnatura simile a quella di una forbice terminante però con due placchette rivestite da piccole gomme in silicone. Queste placchette si aprono per “ricevere” le ciglia, mentre le gommine in silicone le incurvano, in modo molto semplice. La storia del piegaciglia affonda le proprie radici nei ruggenti anni ’20 delle flapper girls che, non a caso, facevano dello sguardo con ciglia voluminose e arcuate il proprio punto di forza. Venne introdotto nel 1923 da William Beldue e, nonostante l’alto costo e la difficoltà di utilizzo (pare ci volessere circa 10 minuti di attesa per un buon risultato), riscosse immenso successo.

Come si utilizza?

come si usa

Il piegaciglia va utilizzato assolutamente sulle ciglia pulite: se usato dopo l’applicazione del mascara, le ciglia, indurite dal prodotto, inevitabilmente si spezzano. Una volta terminato il trucco occhi con ombretto ed eyeliner, assicurati che le gommine del piegaciglia siano al proprio posto e che lo strumento sia pulito (si consiglia di pulire il piegaciglia periodicamente con un prodotto oleoso): alza con un dito l’arcata sopraccigliare, tirandola leggermente verso l’alto e guardando verso il basso, in modo che le ciglia si aprano “a ventaglio” rendendo più semplice il lavoro del nostro piegaciglia. Impugnalo e apri le due parti a forbice per far entrare le ciglia e stringilo esercitando una prima lieve pressione. Stringi sempre di più il piegaciglia, partendo dalla zona più vicina alla loro attaccatura e spostandoti gradualmente più avanti. Mantieni questa posizione per 10-20 secondi e sfila il piegaciglia delicatamente. A processo incurvante ultimato si può procedere con l’applicazione del mascara, utilizzando la tecnica a zig-zag per separare e distendere maggiormente le ciglia, uno dei segreti per uno sguardo perfetto.

Il piegaciglia elettrico a caldo

PIEGACIGLIA ELETTRICO

Prende sempre più piede l’utilizzo del piegaciglia elettrico. Di cosa si tratta? E’ uno strumento generalmente alimentato a batterie, con impugnatura a spazzolino che si surriscalda, non raggiungendo mai temperature eccessive, in grado di incurvare alla perfezione le ciglia con una sola passata. Si consiglia di impugnarlo partendo dalla radice delle ciglia e passarlo poi sino alla punta, facendolo scivolare con estrema delicatezza. Non si tratta di uno strumento particolarmente costoso: si parte da un prezzo minimo di 12-15 euro.