Come proteggere la pelle dai rischi del sole in estate

da , il

    Come proteggere la pelle dai rischi del sole in estate

    Proteggere la pelle in estate dai rischi del sole è assolutamente fondamentale anche se molto spesso, soprattutto i giovani, se ne dimenticano. Le scottature non sono solo un fastidio che vi può rovinare la vacanza ma sono anche molto pericolose per la salute della pelle, perché possono portare malattie della pelle, tra cui il melanoma. Pensate che secondo i dati raccolti dalla Mayo Clinic di Rochester, negli Stati Uniti, i casi di melanoma stanno crescendo in modo davvero incredibile e sono soprattutto le giovani donne ad ammalarsi molto più spesso.

    La prima cosa da fare è quindi scegliere la protezione adatta al proprio tipo di pelle. Ricordate che anche dopo tre settimane di vacanza, esporsi senza protezione è davvero pericolosissimo: non scendete mai sotto una protezione media e non preoccupatevi, otterrete lo stesso la vostra tintarella.

    Pensate che secondo le informazioni contenute nel Rochester Epidemiology Project, dal 1970 al 2009, l’incidenza di melanoma è aumentata di otto volte, soprattutto nelle giovani donne fra i 20 e i 40 anni. Ovviamente anche la tintarella selvaggia ha influito su questo triste primato.

    “Nell’arco dell’esistenza la probabilità di melanoma è maggiore per gli uomini, ma nelle fasce d’età più giovani è vero il contrario”, dice Jerry Brewer, il dermatologo della Mayo Clinic. “Per fortuna oggi le persone sono più informate e chiedono aiuto al medico se vedono cambiamenti dei nei o della pelle – dice Brewer –. Questo fa sì che oggi molti melanomi vengano intercettati quando non sono ancora profondi e quindi più difficili da trattare”.

    La colpa però non è solo del sole ma anche dei lettini solari: molti infatti quando fanno una lampada non pensano neanche alla protezione, aumentando sensibilmente la possibilità di sviluppare melanoma. “Eppure tutti i giovani, e soprattutto le ragazze, continuano a usare i lettini solari. Dobbiamo continuare a fare informazione fra i ragazzi, cercare di dissuaderli dall’abbronzatura a tutti i costi” dice l’esperto.

    L’unica arma che abbiamo per proteggerci da questo rischio sono le protezioni solari. Poco raccomandabile anche prendere il sole nelle ore centrali della giornata: ricordate anche, dopo ogni bagno, di spalmarvi nuovamente la crema. Anche le formule waterproof infatti, con l’acqua e il sudore possono facilmente diminuire la loro efficacia.