Come prendere il sole con effetto antiage

Abbronzarsi senza invecchiare. questo potrebbe essere una nuova mission per molte donne. Qui trovate i consigli giusti per prevenire i danni cutanei del sole

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 27 luglio 2010

Come prendere il sole con effetto antiage

Prendere il sole con moderazione deve essere la prima regola, mi rendo però conto che la voglia di avere un’abbronzatura dorata e uniforme è travolgente. Dona un aspetto sano, si elimina la base di fondo dei make up, i capelli diventano più chiari e tutto sa di estate. Bisogna però fare molta attenzione, perché i raggi ultravioletti sono causa di un danno cutaneo che si chiama photoaging. E si manifesta con la comparsa di rughe sottili ai lati degli occhi e della bocca, capillari sul naso e sugli zigomi, lentiggini e macchie e, infine, con un rilassamento cutaneo chiamato elastosi solare. Forse questa piccola spiegazione potrebbe farvi passare la voglia.
A fare il punto è di Mario Bellioni Businco, dirigente di Chirugia Plastica ricostruttiva ed estetica dell’ospedale San Giovanni di Roma, che spiega come abbronzarsi senza invecchiare la pelle. Noi vi passiamo i suoi messaggi e speriamo che possiate farne buon uso.

La prima cosa da fare è scegliere le creme idratanti migliori, a base di acido lattobionico o di gluconolattone. Poi bisogna associare una crema antiossidante a base di acido lipoico. Mi raccomando l’applicazione deve essere continua e ripetuta più volte al giorno.

Contro le macchie occorre poi una protezione solare mirata. Se invece avete dei danni precisi, ma superficiali potreste optare per una seduta di peeling chimico, mentre i capillari possono essere trattati con una sclerosante.