Come fare la ceretta in casa: una guida di bellezza

Non c'è scampo. Prima o poi a tutte tocca affrontare l'odiatissimo argomento ceretta. E che soffriate come pazze o un po' meno per nessuna è mai piacevole, soprattutto nelle parti più delicate.

Pubblicato da Francesca Bottini Lunedì 6 aprile 2009

Come fare la ceretta in casa: una guida di bellezza

Come fare la ceretta in casa. Fare la ceretta in casa è un’idea che viene a tutte prima o poi. Ma come si fa? Sia che soffriate, sia che sopportiate con fermezza, il rituale dell’epilazione non è mai piacevole, soprattutto nelle parti più delicate. Ed è anche costoso. Andare regolarmente dall’estetista è una spesa che non sempre si può affrontare. Allora viene l’idea di arrangiarsi da sole. Se non sempre, almeno ogni tanto. Ecco una guida di bellezza.

La ceretta fai da te: consigli preliminari

Female legs with pink lily isolated on white background

In una delle prime puntate di “Sex and the City”, autentica summa dell’universo femminile, Carrie intervistava una ragazza che lodava le relazioni durature, perché erano rassicuranti e non richiedevano di depilarsi spesso. Mai affermazione fu più vera. Ma in estate anche la donna dalla relazione più lunga e collaudata deve cedere alla depilazione frequente. Almeno se vuole mettere in mostra il fisico per cui ha faticato tutto l’inverno. Le sedute dall’estetista si intensificano con notevole perdita di tempo e di soldi! Ecco allora l’idea di intervallare l’estetista con il fai da te. Ma se non siete esperte, vi consigliamo di provare prima nelle zone più facili da raggiungere e con i peli più deboli. Prima di tutto i prodotti: in commercio ne esistono tantissimi, ma la più efficace è la ceretta a caldo, da scaldare sul fuoco, nel micronde o con appositi macchinari in dotazione a tutte le estetiste. Munitevi anche di spatoline di legno, per stendere la cera, di strisce depilatorie pretagliate e di una crema contro irritazioni e arrossamenti della pelle (per evitare allergie rivolgetevi alla vostra farmacia di fiducia). Per prima cosa occorre scaldare la cera; quando sarà liquida potete prelevarne un po’ con la spatola avendo l’accortezza di soffiare per raffreddarla qualche secondo. Attenzione alle scottature!

Ceretta alle braccia, alle gambe e alle ascelle

ceretta gambe

Se non siete esperte, è meglio iniziare a fare la ceretta nelle parti più semplici da trattare, come le braccia, le ascelle e le gambe. Per le ascelle fate attenzione ai linfonodi però. Qui, un po’ grazie alla minore grandezza dei bulbi e un po’ grazie alle ripetute epilazioni, i peli sono più deboli. In questi punti, se non avete voglia di cimentarvi con la cera professionale, potete usare le strisce pronte all’uso che trovate in profumeria e al supermercato. Prima di iniziare, lavate la parte da depilare con acqua e sapone, in modo che non ci siano tracce di sudore, crema o olio. Per ogni tipo di epilazione il procedimento è il medesimo: fate aderire alla zona la striscia depilatoria (sia quelle pronta all’uso, sia quella da stendere) nel senso di crescita dei peli e strappate nel senso inverno, in modo deciso e rapido. Non indugiate… a questo punto non avete altra scelta che strappare! Attenzione! Se non volete ritrovarvi con lividi o capillari rotti, non strappate due volte nello stesso punto. Se lo strappo non vi riesce bene, togliete i peli con la pinzetta. Per le gambe e le braccia procedete a sezioni, mentre per le ascelle depilate prima la parte superiore e poi quella inferiore incavata e controllate bene il senso di crescita dei peli che solitamente è diverso.

Ceretta all’inguine

ceretta inguine

L’inguine è una delle parti più difficili da depilare, perché i peli sono forti, la pelle è molto delicata e la visibilità non è delle migliori. A fare una ceretta brasiliana o integrale da sole non provateci neanche, perché è molto difficile. Così come fare una ceretta dopo due mesi di mancata epilazione con i peli molto lunghi. Soffrireste tantissimo e il risultato sarebbe mediocre. Con il fai da te potete fare dei ritocchi del lavoro dell’estetista, seguendo la stessa forma. Se avete peli folti, usate la ceretta professionale da scaldare e stendere con la spatola. Se avete peli molto deboli e radi, potete usare anche le strisce pronte all’uso. Anche qui stendete la cera a pelo e strappate contropelo. Procedete per sezioni. Prima depilate la parte accanto al pube che è meno problematica, poi scendete seguendo la sgambatura data dall’estetista, fino al punto di congiungimento con le natiche.