Come depilarsi correttamente con il rasoio?

Depilarsi con il rasoio non va assolutamente bene, ma ogni tanto se siete di fretta usatelo. Qui trovate le indicazione per imparare la tecnica giusta: fate molta attenzione se non volete peggiorare la situazione

Pubblicato da Valentina Morosini Venerdì 2 luglio 2010

Come depilarsi correttamente con il rasoio?

Non è certamente la scelta migliore, ma il rasoio a volte risolve molti problemi. Se vogliamo avere gambe in ordine e ben depilate dobbiamo utilizzare la ceretta, però a volte nella fretta è consentito anche il rasoio. Lo so, le estetiste stanno diventando nere. Fate però conto di essere al mare e di aver necessità di scoprire le gambe e i peli sono ancora troppo corti per una cera, che fate? Se avete un epilatore elettrico è meglio o magari comprate una crema rapida: sono meno invasivi e proteggono la pelle. Altrimenti ecco qui la tecnica per usarlo, combinando meno danni possibili.
La prima cosa è farvi un bagno o una doccia. Non usate mai il rasoio a secco, meglio inumidire la pelle, in questo modo anche i peli diventano di morbidi. L’acqua calda, infatti, ammorbidisce i peli, apre i follicoli e rilassa la pelle.

Le ascelle vanno depilate dal basso verso l’alto. Le zone più delicate, proprio come questa, vanno depilate con attenzione. Seguite il verso del pelo e tendete la pelle per non tagliarvi. Quando avete finito non applicate subito il deodorante: lasciate respirare.

Usate gli appositi rasoi da donna, perché hanno la testina che si muove e permettono di scorrere sulla pelle in modo facile, senza tagliarvi. Lavate con cura il rasoio quando avete finito e asciugatelo: periodicamente sostituite le lame.

Combratevi un rullo e risolverete il problema rasoio.

Foto tratta da Depilazione.org