Colore capelli, come scegliere la tinta naturale più giusta

Le tinte naturali sono le migliori ma bisogna sceglierle con molta attenzione: guardate le etichette e state attenti ai contenuti

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 28 marzo 2011

Colore capelli, come scegliere la tinta naturale più giusta

Il colore dei capelli è un dettaglio fondamentale per essere bellissime. Purtroppo però molte signore sbagliano look e scelgono delle tinte per nulla adatte alla loro carnagione. Questo dipende anche dal fatto che sono in tante a scegliere il fai da te (quasi il 60%), senza avere alcuna competenza e senza documentarsi. Allora scegliere la tinta giusta impone due tipi di sforzi: prima capire la tonalità adatta e poi anche la qualità del prodotto. Le reazioni allergiche sono dietro l’angolo e a volte risparmiare può voler dire danneggiare la salute.

Per tutelarsi spesso le signore optando per il naturale. Come si fa? Leggendo l’etichetta. Una recente ricerca condotta dal settimanale “Il Salvagente”, dedicato ai consumatori, ha smascherato, su 8 campioni presi in esame (tra erboristerie, negozi biologici e vendita online), ben 5 tinture naturali “fasulle”. Cinque su otto è tantissimo.

Solo tre tinture (Logona, Lush e Sante), infatti, potevano vantare il 100% di prodotti esclusivamente vegetali. Gli altri, invece, avevano nella propria composizione (come da etichetta) degli “aiutini chimici” come, per esempio, il picramato di sodio, una sostanza sintetica che potenzia il colore ed esalta i toni del rosso.

Quindi mi raccomando non fermiamoci a leggere solo le indicazioni sulla scatola, andiamo a guardare anche cosa c’è scritto sull’etichetta. Controllate anche i colori: quelli più accesi come il fucsia o il viola, non possono essere naturali. Infine controllare la potenza: quelle naturali non coprono i capelli bianchi e lasciano dei leggeri riflessi.