Colore capelli 2010, il rosso rame

Quello ramato è uno dei colori più facili da portare. L'ideale è partire da una base castana o castano-chiaro e scegliere una tonalità riflessata per esaltare meglio i giochi di luce

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 27 ottobre 2009

Un colore molto naturale, una controtendenza rispetto al nero notte e al biondo platino, è il rosso rame. Raffinato, luminoso, ideale per una donna tradizionalista che non vuole rinunciare alla modernità.

«Tutte le varianti del bruno hanno il grandissimo pregio di adattarsi a ogni tipo di carnagione, dalla più chiara fino a quella olivastra», spiega Christophe Robin, creativo del colore per L’Oréal Paris International. È un’informazione preziosa perché se avete voglia di cambiare colore, questa tinta potrebbe fare per voi.

Tante sfumature di castano, tocchi di rame che scintillano. È questa la tendenza. «C’è un nuovo approccio al colore, soprattutto dei punti luce che, come nelle regole del trucco, vanno studiati ed esaltati, seguendo la morfologia del viso e tenendo conto di come una donna si tocca i capelli», racconta l’hair stylist Curletto.

Il rosso intenso (quello finto) è quasi passato di moda ed è per questo che l’inverno 2010 è il momento giusto per indossarlo. Si diventa unici e creativi. «Meglio non sia più così diffuso perché ormai banale. Quest’autunno, il castano scaldato dal rosso sarà una scelta ad alto tasso di personalizzazione».

Foto tratte da
sdamy.com
photobucket.com
style.it