Colore capelli 2010: evitare pasticci con il fai da te

Quando noi donne ci mettiamo in testa (letteralmente…) qualcosa, è veramente difficile farci cambiare idea. E prima o poi, credetemi, tutte cediamo alla tentazione di provare una tinta fai da te. Un po’ per risparmiare, un po’ perché non abbiamo voglia di andare dal parrucchiere e un po’ perché, diciamolo, è divertente!

Pubblicato da Francesca Bottini Martedì 13 aprile 2010

Quando noi donne ci mettiamo in testa (letteralmente…) qualcosa, è veramente difficile farci cambiare idea. E prima o poi, credetemi, tutte cediamo alla tentazione di provare una tinta fai da te. Un po’ per risparmiare, un po’ perché non abbiamo voglia di andare dal parrucchiere e un po’ perché, diciamolo, è divertente! Ormai al supermercato possiamo davvero trovare di tutto: tinte vere e proprie, kit per fare i colpi di sole o riflessanti…Devo però essere sincera: non mi è mia capitato di vedere risultati ottimi con delle tinte casalinghe…ma magari voi sarete più fortunate di me!

Prima cosa: se decidete di provare i kit colpi di sole attenzione alle indicazioni sulla scatola. Potreste rischiare di schiarire troppo le vostre ciocche: importantissimo anche il tempo di posa, evitate di fare di testa vostra o vi potreste ritrovare con sfumature bianche!

Ricordate sempre che con questi prodotti è molto più facile scurire che schiarire: con le tinte permanenti potrete rendere i vostri capelli più chiari ma solo di due tonalità.

Se però quello che avete in mente è un cambiamento radicale (ad esempio passando da castane a bionde) il mio consiglio è di rivolgervi al parrucchiere, almeno per la prima volta.

Per coprire i capelli bianchi e utilizzare una tonalità molto simile alla vostra invece, i risultati saranno molto più positivi.