Ciglia e sopracciglia: come curarle

Troppo spesso ci dimentichiamo dell’importanza delle ciglia e delle sopracciglia per la nostra espressività. Soprattutto con le seconde si fanno dei disastri che rovinano anche gli occhi più belli: se non siete più che esperte, io vi consiglio di evitare il fai-da-te ma di preferire sempre l’aiuto di un’estetista che saprà dare la giusta dorma al vostro arco.

Pubblicato da Francesca Bottini Domenica 21 marzo 2010

Troppo spesso ci dimentichiamo dell’importanza delle ciglia e delle sopracciglia per la nostra espressività. Soprattutto con le seconde si fanno dei disastri che rovinano anche gli occhi più belli: se non siete più che esperte, io vi consiglio di evitare il fai-da-te ma di preferire sempre l’aiuto di un’estetista che saprà dare la giusta dorma al vostro arco. Storte, troppo sottili, troppo vicine, troppo distanti: le ragazze sembrano non badare molto a certi dettagli che sono fondamentali. Stesso discordo per le ciglia che non vengono curate e che spesso cadono o si diradano.

In realtà basta solo un po’ di attenzione e qualche piccola cura giornaliera. La pulizia prima di tutto: anche loro vanno struccate con cura tutta sere utilizzando prodotti specifici e non aggressivi. Pensate che le ciglia impiegano 120 giorni a ricrescere.

Il mascara che utilizzate di giorno deve quindi essere rimosso totalmente per evitare che si spezzino o che si diradino.

Scegliete poi un mascara che contenga proteine, vitamine e cheratina per irrobustire le ciglia ed evitare che si rovinino troppo.

Uno dei prodotti naturali migliori e più usati e senza dubbio l’olio di ricino che rinforza le ciglia e rende lucidissime. Applicatelo ogni sera con uno spazzolino morbido e vedrete che risultati!