Chirurgia estetica, in estate stop ai piccoli ritocchi

Se state pensando di fare qualche ritocco estetico, fermatevi. In estate sono sconsigliati, si possono invece fare i laser contro la cellulite.

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 31 maggio 2011

Chirurgia estetica, in estate stop ai piccoli ritocchi

La chirurgia estetica non è un gioco per ragazzi, ma un ramo della medicina. Ci tengo a ricordare quella che può sembrare una banalità, perché molte volte le donne si dimenticano che i ritocchi possono avere delle gravi conseguenze sulla salute se fatti non da mani esperte e soprattutto non da dottori qualificati. In estate, per esempio, tutti i trattamenti laser e i piccoli interventi andrebbero interrotti e rimandati a settembre, mentre possono proseguire i filler riempitivi e le cure anticellulite. Insomma, se avete intenzione di rifarvi per apparire più belle in riva al mare forse dovreste calcolare meglio i tempi.

“E’ la stagione meno indicata per sottoporsi a interventi chirurgici e a terapie di medicina estetica. Occorre ricordare che il sole è nemico delle cicatrici, delle medicazioni e della pelle ipersensibilizzata da alcuni trattamenti”, racconta Patrizia Gilardino, chirurgo plastico membro della Sicpre (Società italiana di chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica).

No quindi a interventi che possono comportare cicatrici, perché al sole tendono a slabbrarsi. Vietati anche i trattamenti laser, che rendono la pelle più sensibile al sole, perciò vanno eseguiti quando si è sicuri di non abbronzarsi di potersi proteggere accuratamente dall’esposizione ai raggi Uv. Il motivo? Evitare macchie cutanee. Si può invece osare la laser lipolisi, trattamento mirato a sciogliere gli accumuli adiposi con il laser.

Comunque se posso darvi un mio parere, occupatevi di trattamenti in autunno e in estate pensate solo a fare una dieta equilibrata e magari un po’ di sport leggero, godetevi la vacanza, il mare e il meritato riposo. Questo è il miglior trattamento di bellezza.