Chirurgia estetica, i ritocchi spesso fanno invecchiare

da , il

    Chirurgia estetica, i ritocchi spesso fanno invecchiare

    La chirurgia estetica per sembrare più giovani e belle. Forse un tempo e soprattutto tra le donne con più di 40 anni. Purtroppo la mania del ritocchino è scoppiata anche tra le ragazze che chiedono labbra carnose, décolleté generoso e zigomi alti. Queste modifiche non rendono il corpo più fresco e delicato, ma anzi danno alla donna un aspetto più maturo. Non è un caso che siano sempre di più le giovani pentite di aver modificato il loro aspetto. Ma vediamo un po’ meglio questa tendenza.

    Giulio Basoccu, Chirurgo Estetico, Docente all’Università La Sapienza di Roma, all’Adnkronos ha detto: “Le ventenni chiedono di invecchiare prima del previsto. Alleata in questo è la chirurgia estetica. Ragazze godetevi la giovinezza, non stravolgete i vostri visi.

    Forse dovremmo imparare un po’ dai cugini francesi che hanno messo al bando alcuni trattamenti come mesoterapia, laser, carbossiterapia, infrarossi, ultrasuoni, radiofrequenze, per combattere grasso e cellulite. Questi trattamenti si basano sulla “Lipolisi adipocitaria”, in altre parole la distruzione delle cellule grasse.

    Tenete conto che se dovesse succedere una cosa così il business ne risentirebbe moltissimo in Italia: sono circa 100mila i trattamenti soft anticellulite che vengono realizzati ogni anno. Ma è giusto vietare la possibilità di sottoporsi a queste tecniche? Forse no, ma è giusto fare un po’ di chiarezza. Gli interventi sono rischiosi e spesso vengono fatti da persone non competenti creando danni permanenti alle persone. E poi ci sono altri modi per combattere la cellulite.