Ceretta, tecniche per renderla indolore

non provare dolore e depilarsi con la cera, sembra impossibile. Invece esistono dei trucchi efficaci che possono cambiare la vita a una donna.

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 1 settembre 2009

Essere perfettamente depilate (con la ceretta) e non provare dolore, per molte donne, è davvero impossibile. Esistono però dei piccoli trucchi per ridurre il male. Seguiteli con attenzione e vi assicuro che cambierete vita.
Innanzitutto per ottenere una depilazione duratura e far in modo che il pelo s’indebolisca dobbiamo usare la ceretta. Possiamo scegliere se andare da un’estetista o farcela da sole a casa (esistono da un po’ di anni sul mercato quei rulli semi professionali che sono davvero eccezionale).

Per provare meno dolore evitate di depilarvi durante il mestruo però sappiate che in questo periodo l’attività del bulbo pilifero è rallentata di conseguenza i risultati sono più duraturi. Per una depilazione a regola d’arte, poi, qualche giorno prima applica una crema leggermente esfoliante per aiutare i peli incarniti.

Per le gambe. Prima della depilazione fai un bagno caldo, serve ad ammorbidire i peli e poi dilata i pori e rende meno fastidioso lo strappo. Mi raccomando lo strappo deve essere secco, veloce e in contropelo, di conseguenza la cera va stesa sempre nel verso di crescita.

Per l’inguine usa la cera tiepida o le strisce di cera fredda, molto comode in questa zona. Accorcia i peli più lunghi, altrimenti rischi che la ceretta li spezzi anziché eliminarli alla radice. Vanno tagliati a mezzo centimetro circa di lunghezza. In più strappare un pelo molto lungo fa malissimo.

Quando avete finito usate dell’olio di mandorle dolci. Non esporti al sole subito dopo aver fatto la ceretta. La pelle è ancora provata e rischi di scottarti e soprattutto di macchiarti.

Foto tratte da
inerboristeria.com
thermeromane.it
assobenessere.it