Centri benessere, organizzare una spa in casa

Organizzare una spa in casa. Svuotare la mente aiuta a detossinate l’organismo. Attraverso il rilassamento, infatti, la circolazione sanguigna migliora, i vasi sottocutanei diventano più elastici e, quindi, sono in grado di mandare più ossigeno ai tessuti. Il tutto, a guadagno della bellezza.

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 16 novembre 2009

Il primo segreto delle bellezza è il rilassamento: dormire bene ed essere riposate aiuta la pelle e il benessere del nostro corpo. So bene che la banalità spesso con sposa con la vita di tutti i giorni. Il consiglio è quindi quello di organizzarsi una piccola spa in casa. Non è costoso ed è pratico (credetemi), dovete però ritagliarvi un paio d’ore.
La prima cosa è farsi un scrub in tutto il corpo. Dopo aver inumidito la pelle con acqua fresca, versare il prodotto su un guanto in crine e massaggiare, dalla pianta dei piedi verso l’alto con brevi e rapidi movimenti circolari.

Poi ci vuole un bel bagno caldo. La temperatura non deve superare i 36 gradi per evitare l’eccessiva vasodilatazione dei capillari (e non arrossare l’epidermide) e la sensazione di spossamento post-bagno. Poi, per rilassarsi, aggiungere all’acqua dieci gocce di oli essenziali di lavanda, rosa o rosmarino. Dieci minuti a mollo con gli occhi chiusi, pensando solo alla respirazione.

Già che ci siete, applicate una bella maschera per il viso. Così ammortizzate il tempo e il vapore dell’acqua calda dovrebbe aiutare la maschera a lavorare meglio. L’ultimo tocco: accendete una nuova candela multi-azione, composta da burri vegetali selezionati e arricchite da olio di mandorla, di cocco o burro di karité che, con il calore della fiamma, si sciolgono e diventano un burro fluido ultra-nutriente, da massaggiare sul corpo a fine bagno.

Foto tratte da
bellezzamediterranea.it
myblog.it
badfallenbach.com