Centri benessere, Espace Henri Chenot a Merano

Per il benessere di corpo e mente il Merano Palace, luogo di cura a cinque stelle, è quello che ci vuole. Sarete circondati da un paradiso naturalistico unico al mondo.

Pubblicato da Francesca Bottini Venerdì 10 aprile 2009

Per il benessere di corpo e mente il Merano Palace, luogo di cura a cinque stelle, è quello che ci vuole. Sarete circondati da un paradiso naturalistico unico al mondo.

L’Espace Chenot di Merano è riconosciuto a livello internazionale come uno dei centri più prestigiosi ed efficaci del mondo, con programmi mirati per il dimagrimanto e la bellezza del corpo e del viso.

Il primo giorno della vostra vacanza gli esperti Chenot procederanno con un esame della vostra struttura fisica: massa magra e grassa, acqua corporea e metabolismo basale. L’efficienza delle funzioni vitali dell’organismo e dei flussi energetici lungo i canali che percorrono il corpo saranno effettuati grazie ad una specifica strumentazione.

Con calma e relax poi vi poterete dedicare ai trattamenti per corpo e viso. Ve ne presento tre, direttamente dal sito ufficiale di Henri Chenot.

Phyto fangoterapia
Il fango impiegato negli impacchi, morbido e piacevole, è arricchito da microalghe pure, argille bianche o verdi, oli essenziali puri e tinture madri. Questo trattamento elimina stress e tensioni psichiche e fisiche, sia nervose, drenando e stimolando i muscoli.

Cuoio capelluto
Si tratta di una stimolazione manuale con l’applicazione mirata di oli essenziali, funzionale ad una migliore circolazione, sia sanguigna sia energetica, e favorisce una maggiore ossigenazione tissutale. Provatelo e vi sentirete completamente svuotati da tutte le energie negative.

Trattamento viso
Si distingue notevolmente dai trattamenti estetici comuni. Grazie all’esecuzione del drenaggio con campane di vetro e all’uso di prodotti specifici della linea Henri Chenot, la pulizia cosmetica interviene a livelli molto profondi stimolando l’eliminazione delle impurità e dei residui tossici del metabolismo cellulare.

Fonte e immagini Henri Chenot
lejardindesofy.com
lh3.ggpht.com