Cellulite, mesoterapia e carbossiterapia vietate in Francia

da , il

    Cellulite, mesoterapia e carbossiterapia vietate in Francia

    È questo il momento per contrastare la cellulite. Mi ha molto colpita, proprio per questo motivo, la notizia che la Francia ha bandito tutti i trattamenti soft. Per capirci: mesoterapia, laser, carbossiterapia, infrarossi, ultrasuoni, radiofrequenze. Insomma, tutte quelle tecniche che le donne utilizzano con frequenza per contrastare la buccia d’arancia. Di base c’è un decreto restrittivo che ha detto stop ai sistemi basati sulla ‘lipolisi adipocitaria‘, ovvero la distruzione delle cellule grasse. Secondo gli esperti sono dannosi per la salute.

    Purtroppo quasi tutti i trattamenti efficaci contro la cellulite si basano sulla ‘lipolisi adipocitaria‘. Cosa resta da fare? Le francesi saranno costrette a fare tanto sport, usare creme o a rivolgersi a un chirurgo estetico. E onestamente non so cosa sia peggio.

    Il decreto è stato emanato dopo il parere dell’Alta autorità della salute (Has) sulla pericolosità delle tecniche. E l’Has, sentite le società scientifiche e le associazioni dei pazienti, aveva dato un giudizio netto: purtroppo mettono a rischio la salute. Uno dei problemi principali, almeno in Italia, sta nel fatto che spesso non vengono praticati da medici.

    Quindi possono dire addio a iniezioni di prodotti lipolitici, osmotici e mesoterapici, carbossiterapia, laser transctaneo senza aspirazione e altre tecniche basate su agenti fisici esterni. Forse è meglio iniziare a curare l’alimentazione e lo stile di vita.