Capillari: proteggere le gambe dal sole

Non è un problema grave. e' soprattutto una questione estetica. I capillari vanno però curati, soprattutto nei periodi caldi e dall'esposizione al sole per evitare che si complichi la situazione circolatoria delle gambe

Pubblicato da Valentina Morosini Domenica 9 agosto 2009

Mettere in mostra le gambe è un tasto dolente per molte donne, soprattutto per quelle con problemi circolatori. Soffrono di fragilità capillare ben 9 milioni di donne italiane (il 6% tra i 35 e i 40 anni). Nel 65% dei casi è un problema di superficie, un banale (e fastidioso) inestetismo.
Durante il vostro soggiorno al mare però bisogna stare attente e seguire 5 regole.

1)Proteggere le gambe dal sole. Usate un fattore protettivo alto, magari state all’ombra. Evitate di coprirvi con abiti pesanti o un telo da mare, perché si crea una condensazione di calore che aumenta la vasodilatazione.

2)Raffredda le gambe. Il caldo è il vero nemico della circolazione, quindi entra spesso in acqua, tuffati in piscina e se puoi porta con te uno spray con cui bagnare le tue gambe periodicamente durante l’esposizione.

3)Cammina nell’acqua o godi del massaggio delle onde. E’ un idromassaggio naturale molto potente: combatte i gonfiori e migliora la microcircolazione.

4)Spesso avverti formicolii o crampi? Stendi le gambe alzandoti in punta di piedi. E’ un esercizio che permette di riattivare le due pompe muscolari nascoste sotto la pianta del piede e del polpaccio.

5)Non sono adatti sauna e bagno turco. Una volta ogni tanto, possono essere piacevoli. Ma chi soffre di fragilità capillare è meglio che eviti. Evitare di depilarsi con la ceretta calda, usate quella a freddo o le creme.