Capelli: uno stile anni settanta

Stufe di capelli piatti e senza volume? Per prima cosa l’importante è nutrirli in modo corretto per evitare che si disidratino e che perdano consistenza: gioca poi un ruolo fondamentale il taglio che deve essere fatto tenendo conto delle caratteristiche di ognuno.

Pubblicato da Francesca Bottini Sabato 10 ottobre 2009

Capelli: uno stile anni settanta

Stufe di capelli piatti e senza volume? Per prima cosa l’importante è nutrirli in modo corretto per evitare che si disidratino e che perdano consistenza: gioca poi un ruolo fondamentale il taglio che deve essere fatto tenendo conto delle caratteristiche di ognuno.

La scalatura deve essere fatta a regola d’arte, non troppo profonda ma che segua i tratti del viso. Per i capelli lunghi il parrucchiere potrà effettuare un taglio che incornici in viso con ciocche più corte e alleggerite ai lati.

Poi ovviamente, quello che dovrete fare ogni giorno a casa sarà procedere con l’asciugatura: cominciate con la testa in già per dare più volume e per creare un movimento naturale.

Ovviamente sarà impossibile replicare la perfezione della piega del parrucchiere ma con un po’ di pratica vi potrete avvicinare molto!

Con la spazzola lisciate i capelli e cercate sempre di staccarli dalla testa: non preoccupatevi se inizialmente in volume vi sembra esagerato, i capelli tenderanno poi a diventare meno “vaporosi”.

Un’alleata unica è poi la piastra: come vediamo nel video però non è usata per lisciare i capelli ma per creare volume e onde morbide ai lati del viso. In questo modo potrete creare una perfetta pettinatura anni settanta senza troppe difficoltà.