Capelli scuri con balayage, le sfumature da copiare [FOTO]

da , il

    I capelli scuri con balayage sono ormai una tendenza dilagante tra le star, una nuova tecnica di colorazione, anzi, di decolorazione, che permette un effetto molto naturale e trendy anche per chi parte da una chioma con base scura e dunque generalmente non azzarda shatush o ombrè hair per paura di ritrovarsi con un effetto distonico o eccessivamente innaturale sui capelli. Esistono moltissime tipologie di sfumature, da quelle più neutre che si limitano a schiarire il colore naturale di uno o due toni, a quelle più intense che permettono ad una donna con i capelli neri di raggiungere persino il castano chiaro sulle punte, pur ottenendo, come già detto, un risultato molto naturale.

    Chiome dalle mille sfumature

    Balayage miele su capelli castani

    Partiamo dalle basi: il balayage è una nuova tecnica per schiarire i capelli da far realizzare rigorosamente al proprio hairstylist di fiducia, non perché sia nociva per la chioma, ma semplicemente perché solo uno specialista potrà preparare la miscela che consenta di ottenere la tonalità e l’effetto che desiderate e soprattutto saprà consigliarvi sui giusti minuti di posa, che possono andare da uno fino a dieci, a seconda dell’intensità delle sfumature e del colore di partenza da schiarire.

    Veniamo dunque ad una definizione tecnica: con il balayage si decolorano in modo permanente alcune zone dei capelli, per ottenere dei riflessi il più naturali possibile che possano valorizzare il colore naturale dei capelli da un lato e vivacizzare la chioma e il suo volume dall’altro. Se c’è chi consiglia di utilizzare questa soluzione solo su chiome di base chiare o medie, c’è anche chi ama osare e applicare questa tecnica ai capelli scuri, castani, neri, o rosso corvino. Quello che è importante tenere a mente è che un balayage non consentirà di avere più sfumature di diversi colori, il colore sarà uno solo ma declinato in modi differenti grazie all’intensità del prodotto utilizzato, al maggiore o minore tempo di posa e anche alla risposta del capello stesso: ogni chioma è differente!

    La base fondamentale da cui partire è avere un buon taglio di capelli e le punte in ordine, se si ha una chioma molto secca o crespa è consigliabile reidratarla con prodotti specifici prima di procedere con il balayage. Per quanto riguarda i capelli scuri lo stacco non deve essere troppo netto, è consigliabile dunque concentrarsi sulle lunghezze decolorando alcune ciocche lungo tutta la chioma arrivando fino alle punte ed equilibrando il tutto con qualche sfumatura anche su ciuffi o frangette, ove presenti. In sostanza, essendo una tecnica meno invasiva rispetto allo shatush, il balayage è sicuramente adatto a tutte le tipologie e colori di capelli e i risultati sono così strepitosi che anche moltissime star nostrane o d’oltreoceano non possono più farne a meno: qualche esempio? L’argentina Belen Rodriguez, le super star Julia Roberts e Sandra Bullock, le giovani attrici Lea Michele e Rachel Bilson e anche l’ereditiera e star televisiva dai mille look Kim Kardashian.