Capelli rovinati: prova con la linea al Karitè de I Provenzali

da , il

    Dopo le vacanze i nostri capelli sono irrimediabilmente sfibrati e rovinati? Vi consiglio di provare la linea I Provenzali al Karitè che, grazie ai suoi ingredienti esclusivi, vi garantisce un effetto strepitoso. Sole, mare, vento e salsedine sono i nemici dei nostri capelli: è necessario stare sempre attenti durante le vacanze e non dimenticare mai di proteggere i capelli con prodotti adeguati, come olio secco e creme districanti. La linea 2010 de I Provenzali si arricchisce di due nuovi e indispensabili alleati: il Balsamo al Karité e la Maschera Capelli al Karité. Perché proprio il Karitè? I Provenzali, storico marchio genovese leader nella cosmesi naturale, suggeriscono questo ingrediente per le sue proprietà uniche che rendono i capelli forti e lucenti.

    L’albero del Karité è conosciuto già nell’antichità come Albero della Giovinezza e della Salute e questo la dice lunga sulle sue caratteristiche. L’albero del Karité produce una noce dalla quale, si ottiene un unguento (o burro) che ha delle caratteristiche e delle qualità specifiche per pelle e per i capelli.

    I Provenzali propone una linea completa che comprende lo Shampoo Erboristico al Karité, il Balsamo al Karité, con burro di Karité puro, e la Maschera Capelli al Karité, arricchita con Olio di Avocado.

    Inoltre ogni prodotto è stato sottoposto ai Test su Nichel, Cromo e Cobalto, per una perfetta tollerabilità cutanea.

    Ecco tutti i prodotti della linea:

    Balsamo al Karité

    Nutriente e Protettivo Naturale

    200 ml

    Contiene di Vitamine A, B, E ed F il Burro di Karité per rigenerare le cellule del capello nutrendolo e ridonando corpo e vigore.

    Maschera Capelli al Karité

    Nutriente Capelli Secchi e Sfibrati

    200 ml

    Questa fantastica Maschera Capelli al Karité I Provenzali è arricchita con Olio di Avocado, facilmente assimilabile dal capello.

    Shampoo Erboristico al Karité

    250ml

    E’ uno shampoo adatto a tutti coloro che manifestano intolleranze ai prodotti di sintesi.

    Ringraziamo l’Ufficio Stampa per le immagini e per le informazioni.