Capelli ricci: le ricette fatte in casa contro il crespo

Come preparare maschere e prodotti per lo styling dei capelli ricci.

Pubblicato da Simona Redana Mercoledì 23 giugno 2010

Capelli ricci: le ricette fatte in casa contro il crespo

Ricci che passione! Una bella massa di capelli ricci fa sempre la sua figura, ci rende più selvagge, sexy e sbarazzine. Chi ha i capelli lisci pensa che una testa riccioluta sia più semplice da mantenere. Niente pettine, niente styling con phon e piastra, niente ore davanti allo specchio dopo la doccia per l’acconciatura: basta pettinarci quando ancora i capelli sono bagnati e non pensarci più fino al prossimo lavaggio.
Sì, certo. In realtà spesso e volentieri i capelli ricci sono una massa informe e pagliosa resa presentabile da mezzo litro di crema anti-crespo con cui impiastricciarci ogni santa mattina. Perché i ricci definiti e brillanti esistono solo negli spot. E infatti i prodotti per lo styling dei capelli ricci sono d’obbligo per chi non vuole sembrare una donna con un barboncino in testa. Ecco qualche consiglio per eliminare l’effetto crespo con rimedi naturali.

Avete mai pensato di offrire una bella tisana ai vostri capelli? Avete letto bene. Basta acquistare in erboristeria dei fiori di luppolo, da far bollire per una ventina di minuti in un pentolino. Una volta filtrato il decotto e unitelo ad un cucchiaio di sapone neutro liquido o grattuggiato. Il risultato? Un composto che messo sui capelli li ricoprirà di un’invisibile guaina protettiva che li renderà brillanti e luminosi.

Se invece preferite una chioma più “naturale”, libera da creme, composti e sostanze oleose, optate per la maschera. Anche questa può essere fatta in casa in poche semplici mosse: bastano un bicchiere di olio di mandorle dolci, un po’ di salvia e un rametto di rosmarino. No, non buttate tutto in padella con sale e cipolle, ma lasciate riposare il composto (dopo averlo shakerato) per una ventina di giorni. Filtrate e lasciate agire sui capelli dopo lo shampoo: rimarrete senza parole!

Se siete così fortunate da avere ricci abbastanza definiti e volete solo donare alla vostra chioma quel tocco finale prima di uscire di casa, optate per i semi di lino. Lo so, in profumeria ve li fanno pagare come fosse oro colato. Ma anche questi si possono fare in casa. Basta acquistare in erboristeria i semi di lino (così come natura li ha fatti, non in formato liquido!) e farli bollire fino a quando non si disgregano. Lasciate raffreddare e aggiungete un po’ di limone, filtrate il tutto… et voilà! Versate in un vaporizzatore, per un’applicazione più omogenea. L’unica differenza rispetto al prodotto da profumeria è che questo ha una data di scadenza (circa 10 giorni) e che va tenuto… in frigorifero.

Insomma, domare i capelli ricci selvaggi si può, basta armarsi di un po’ di pazienza. Buon appet… ehm… buono styling!